San Donato, Arezzo non molla e riparte, Rally città di Arezzo: i comportamenti da tenere e le modifiche alla circolazione in occasione di questi eventi

L’offerta del cero a San Donato, prevista in forma “ridotta” senza sfilata e gruppi storici, a partire dalle 21,30 direttamente in cattedrale, con il pubblico che potrà assistervi limitatamente alle 200 persone e comunque distanziato e con mascherina protettiva, e di seguito lo spettacolo pirotecnico dalla fortezza medicea sono i primi eventi che comporteranno nei prossimi giorni importanti modifiche al traffico e alla sosta soprattutto nella parte alta della città e in centro. Partiamo comunque da un divieto di carattere generale e che riguarda proprio la fortezza, dove dalle 13 di giovedì 6 agosto alle 8 del giorno successivo, in ottemperanza alle prescrizioni della Commissione tecnica provinciale di vigilanza, è vietato l’accesso. Coloro che decideranno di assistere da luogo pubblico allo spettacolo pirotecnico, dovranno necessariamente indossare la mascherina e rispettare le norme sul distanziamento interpersonale (almeno un metro).

Tornando agli aspetti legati al traffico, sempre giovedì dalle 8 alle 23,30 e comunque fino a cessate esigenze è istituito il divieto di sosta con rimozione nelle aree sterrate a ridosso del Prato. Dalle 18 alle 23,30 e comunque fino a cessate esigenze lo stesso divieto viene esteso a via Ricasoli e viale Bruno Buozzi. Dalle 20 è istituito il divieto di transito in via Ricasoli. In viale Buozzi dalle 20 alle 22 scatta il divieto di transito a eccezione dei residenti nel tratto compreso tra via Antonio da Sangallo e via de’ Palagi, dalle 22 il divieto di transito è esteso anche ai residenti.

In virtù di queste disposizioni, dal varco video-controllato di via di San Clemente non si potrà accedere, a eccezione del traffico locale, i veicoli in transito in via Sassoverde e in piazza di Murello non potranno ovviamente svoltare in via Ricasoli, è invertito il senso di marcia di via Montetini, in via dei Pileati, in via degli Albergotti.

Viale Buozzi sarà poi interessata dal quattordicesimo Rally città di Arezzo con il divieto di transito sabato 8 agosto dalle 19 alle 23. La gara avrà poi il suo clou domenica 9 agosto quando dalle 6 alle 19 scatterà il divieto di transito nella strada comunale Alpe di Poti dall’intersezione con la strada di San Polo/Antria alla strada per la località Toppole. Transito interdetto anche nelle strade comunali di San Polo e di Pomaio e nella panoramica di Poti.

L’amministrazione comunale conferma per i venerdì e i sabato di agosto, l’estensione delle aree pedonali in centro come prevede il progetto, con il quale gli aretini hanno oramai familiarizzato, Arezzo non molla e riparte. Quindi, dalle 19 all’una del giorno successivo sono istituiti i divieti di transito e di sosta in via Roma, nel tratto di Crispi tra corso Italia e via Margaritone, nel tratto di via Guido Monaco tra il varco di accesso alla ztl e piazza San Francesco, in via Cavour tra piazza San Francesco e via Isidoro del Lungo, in via San Lorentino tra via Garibaldi e via Leone Leoni.