Sconfitta casalinga per l’Arezzo, il Perugia vince il derby (0-1)

AREZZO (3-5-2): Tarolli; Mosti, Borghini, Baldan; Luciani, Foglia, Males, Bortoletti, Nader; Sane, Cutolo. All. Potenza

PERUGIA (4-3-3): Fulignati; Rosi, Angella, Negro, Crialese; Kouan, Burrai, Dragomir; Falzerano, Murano, Melchiorri. All. Fabio Caserta

Marcatori: 55′ Kouan

Esordio casalingo amaro quello dell’Arezzo nel derby più sentito dai tifosi quello contro il Perugia. Una indecisione in area dell’Arezzo costa molto cara perché decreta la vittoria dei grifoni con la rete di Kouan. Ancora più pesante risulterà nell’economia del risultato l’occasione sprecata da Merola che di fatto manca un rigore in movimento senza angolare la palla in quelle che sono le occasioni più facili per gli attaccanti. Su questi due episodi si decide il derby mostrando un Perugia che gioca molto bene con un fraseggio attento e molto articolato. L’Arezzo deve crescere e trovare la quadra con gli ultimi arrivi della settimana. Adesso con il mercato chiuso occorre subito ripartire nonostante le due sconfitte, il campionato è lungo e le occasioni per recuperare posizioni non mancheranno certo.

L’INTERVISTA

LA PARTITA

La partita vede la squadre iniziare la gara con scambi veloci giocando la palla a terra con l’Arezzo che si fa avanti per primo. Il Perugia non sta a guardare e per una buona parte del primo tempo prova a forzare spostando il baricentro in avanti. Gli amaranto reggono bene attenti e sempre pronti a ripartire. Luciani per l’Arezzo è il primo che va al tiro costringendo il portiere bianco rosso alla respinta. Gli avversari scheggiano il palo su tiro deviato di Elia subentrato a Melchiorri per infortunio. Alla metà del primo tempo altre due occasioni Cutolo per l’Arezzo con tiro che esce di poco e Falzerano per i grifoni che spreca dall’altezza del dischetto del rigore mandando a lato a tu per tu con Tarolli. Il Perugia gioca bene la palla e mostra delle ottime qualità individuali che non riescono però ad impensierire oltre modo la difesa amaranto che si difende bene. Allo scadere del primo tempo arrivano altre due occasioni ma il primo tempo si chiude in parità dopo tre minuti di recupero. 

Si riparte con Merola in campo al posto di un poco incisivo Sane ma dopo dieci minuti è il Perugia che si porta in vantaggio con Kouan che raccoglie una palla uscita da una mischia a terra e dall’altezza del dischetto con un destro la mette alle spalle di Tarolli. Nell’occasione la retroguardia amaranto è apparsa poco reattiva. Adesso serve la reazione amaranto che invece appare timida senza alcun pericolo per la porta difesa da Fulignati mentre il Perugia gioca palla a terra di prima. Al 65′ va vicino al raddoppio colpendo una traversa con un colpo di testa del solito Kouan. L’Arezzo non riesce ad essere incisivo in avanti e dare continuità alla manovra per mettere pressione all’avversario. Serve più incisività e velocità perché la squadra di Caserta dimostra anche una ottima tenuta atletica continuando ad attaccare il possesso palla lasciando poco spazio all’Arezzo per giocare. L’occasione d’oro per l’Arezzo arriva al minuto 81′ nei piedi di Merola che si ritrova da solo con la palla all’altezza del dischetto, un rigore in movimento che il numero 27 sciupa angolando e facendo fare un figurone al portiere del Perugia che devia in corner. Difficile creare palle gol migliori di queste. Fallita l’occasione l’Arezzo ci prova ma senza creare ulteriori pericoli che portano i tre punti al Perugia mentre l’Arezzo raccoglie la seconda sconfitta consecutiva.

di Paolo Nocentini


Il Tabellino

AREZZO – PERUGIA 0 – 1 (Primo tempo 0 – 0)
Marcatori: 55′ Kouan
 

AREZZO (3-5-2): 1 Tarolli; 2 Mosti, 5 Borghini (11′ 19 Cipolletta), 3 Baldan; 16 Luciani, 8 Foglia (62′ 32 Pesenti), 4 Males, 20 Bortoletti, 14 Nader (71′ 15 Maggioni); 18 Sane (46′ 27 Merola), 10 Cutolo. A disposizione: 22 Loliva, 28 Bonaccorsi, 24 Sportelli, 23 Gilli, 17 Raja, 6 Picchi, 7 Belloni, 25 Sussi. All. Potenza

PERUGIA (4-3-3): 1 Fulignati; 2 Rosi (73′ 27 Cancellotti), 5 Angella, 24 Negro, 14 Crialese; 28 Kouan, 8 Burrai, 10 Dragomir (62′ 13 Sounas); 23 Falzerano, 11 Murano (73′ 20 Bianchimano), 9 Melchiorri (11′ 7 Elia). A disposizione: 22 Baiocco, 4 Sgarbi, 16 Lunghi, 17 Moscati, 25 Tozzuolo, 29 Rigen. All. Fabio Caserta

Arbitro: Luca Zufferli di Udine
Assistenti: Cosimo Cataldo di Bergamo, Marco Ceccon di Lovere
Quarto ufficiale: Valerio Maranesi di Ciampino

Note: Angoli 5-6
Ammoniti: 42′ Mosti, 45’+2 Nader, 46′ Negro, 51′ Kouan
Recupero: pt. 3′, st. 4′