Sei azioni per aiutare le attività produttive del Comune di Bibbiena

Sono state portate a sei le azioni di aiuto al tessuto produttivo da parte del Comune di Bibbiena.

E’ stato, infatti, di recente modificato il regolamento edilizio che consente di installare dei dehors chiusi nella parte prospicente l’attività senza richiedere permessi edilizi.

Questa operazione sarà possibile per sei mesi, dopo i quali la struttura andrà aperta almeno da un lato come prevede la legge.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “La manovra ha come scopo quello di aiutare concretamente queste attività in un momento particolarmente duro, nel quale i posti a sedere all’interno sono stati drasticamente diminuiti per consentire il distanziamento sociale. Semplificare queste procedure consentirà a bar e ristoranti di ottenere più spazio in questi mesi invernali”.

Il Sindaco Vagnoli pone l’attenzione anche sulle altre cinque azioni che l’amministrazione ha messo in campo fino ad oggi per sostenere, in epoca covid19, le attività commerciali:

Voglio innanzitutto ricordare l’attivazione del bando a fondo perduto di 77 mila euro per le attività commerciali ed artigianali di cui hanno beneficiato diverse realtà del nostro territorio. A seguire abbiamo anche puntato sul bonus idrico sempre per bar e ristoranti; la riduzione della bolletta 2020 per la nettezza urbana; l’occupazione del suolo pubblico gratuita e infine la proroga del pagamento IMU per le aziende in difficoltà. Un pacchetto di azioni che oggi viene arricchito in modo significativo con la manovra sui dehors, che potrà offrire un’opportunità nuova a tante realtà comunali. L’emergenza sanitaria ci accompagnerà ancora per molto tempo ed è quindi necessario mettere in atto azioni di convivenza con il virus che garantiscano parimenti la sicurezza delle persone e dei lavoratori. Adesso dunque sono 6 le azioni che abbiamo garantito per aiutare cittadini e piccole imprese”.