Soci: arriva un nuovo strumento per il fitness nell’area verde della zona artigianale

Il comune sostiene l’iniziativa dei cittadini soprattutto quando questa è fatta per il bene della comunità e dei giovani”.

Con queste parole Filippo Vagnoli ha commentato la nuova installazione dello strumento ginnico donato dal Comune all’area verde della zona artigianale di Soci gestita da un comitato composto da circa quindici famiglie.

Le famiglie che hanno di fatto realizzato e gestiscono da ormai vent’anni  area verde della zona artigianale di Soci, sono un vulcano di idee e di iniziative che ogni volta alimentano la voglia di creare nuove opportunità per i giovani e le famiglie che frequentano questa oasi di serenità.

L’idea di dedicare una parte dell’area verde al fitness e al benessere è nata qualche anno fa e oggi comprende già tre strumenti su un percorso che alla fine ne conterà ben otto. Si tratta di strumenti ginnici di ultima generazione che possono stare all’aperto e che consentono agli adolescenti, – il target a cui sono indirizzati – ma ovviamente anche agli adulti, di vivere momenti di benessere e di allenamento in gruppo.

Il Comune di Bibbiena ha voluto premiare questa iniziativa che è finalizzata ad offrire nuove opportunità ai più giovani, ovvero quella fascia dì età per la quale mancano sempre luoghi di ritrovo sicuri, momenti ludici di confronto, situazioni sociali in cui esprimersi insieme in modo nuovo e creativo.

Il percorso fitness adesso è composto da tre strumenti: il primo acquistato grazie all’iniziativa delle famiglie che compongono il comitato, il secondo donato da Italian Garden e il terzo dall’amministrazione comunale.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Il comitato di questa area verde, come i comitati che si sono nel tempo costituiti per la gestione di situazioni simili in tutto il territorio comunale, rappresentano il nostro orgoglio e un esempio per i nostri giovani. Credo fermamente nel fatto che un’idea per essere di esempio debba essere incarnata, ossia vissuta. Queste persone da anni si prendono cura di un’area che offre un servizio insostituibile alla comunità. Un servizio che è insieme di ritrovo, confronto e cura. Luoghi di questo tipo sono una vera rarità, un privilegio per la nostra comunità. Un’idea di valore come quella dell’area fitness va sostenuta soprattutto per la finalità che si pone e per le risposte che intende dare. Un’altra cosa che credo sia importante evidenziare del nostro tessuto associazionistico è questa: la vitalità che portano al territorio. Le iniziative che partono dal basso sono un termometro sociale importante e caratterizzano una comunità. Sono dunque attività che un’amministrazione deve avere a cuore anche se il momento storico non consente slanci economici. Ma avere a cuore significa anche facilitare certi percorsi, renderne possibili le realizzazioni, semplificare. Noi ci crediamo e ringrazio il cuore di questa gente che, nonostante le difficoltà che stiamo attraversando, è sempre integro e pieno di grandi sentimenti”.

 

Il percorso per il fitness sorgerà nella parte che sorge a sinistra del parco, adiacente alla zona del pallaio. Lo strumento donato dal comune è un’ellittica che può essere utilizzata in due in modo frontale, cooperando a creare un momento giocoso anche facendo movimento fisico.

“Movimento è… salute” è il titolo che il comitato ha dato a questo ambizioso progetto che, una volta completato, rappresenterà certamente qualcosa di unico nel contesto comunale.

Le famiglie del comitato stanno già pensando ad iniziative volte a promuovere il movimento fisico e il benessere delle persone a tutte le età e in mezzo al verde, aspetto questo di grande importanza in epoca di distanziamento.