“Storie della volpe Caterina”, racconti itineranti tra i vicoli di Raggiolo

Fiabe e racconti itineranti nella magia notturna dei vicoli di Raggiolo.


Storie della volpe Caterina è il nuovo spettacolo per bambini e per famiglie che permetterà di vivere escoprire gli angoli più nascosti del piccolo borgo casentineseattraverso il teatro, con una doppia replica in programma alle 21.15 di domenica 16 agosto e di venerdì 21 agosto. Liniziativa, apartecipazione gratuita, è promossa da La Brigata di Raggiolo in collaborazione con lassociazione culturale Noidellescarpediverse e si inserisce tra gli appuntamenti della sesta edizione della rassegna Il crinale Parole come pietre.

Questo spettacolo itinerante, curato dallattore e autore Samuele Boncompagni, sarà dedicato alla volpe Caterina che ogni sera siaggira silenziosamente tra i vicoli in pietra di Raggiolo: i primi contatti con le persone erano stati timidi e timorosi, ma oggi questo piccolo animale di color fulvo è abituato alla presenza umana e sempre più spesso arriva fino alle abitazioni. Il reading si svilupperà attraverso una passeggiata sotto le stelle che, con partenza da piazza San Michele, accompagnerà tra i vicoli selciati del borgo tra alcuni dei posti dove è stata avvistata la volpe. Ogni sosta sarà scandita da un intermezzo teatrale tenuto da Boncompagni che permetterà di ascoltare racconti dedicati a questo animale tratti dalla letteratura di ieri e di oggi, spaziando tra le favole di Esopo e le fiabe della tradizione toscana. Ogni bambino potrà portare con una torcia per divertirsi, durante lo spettacolo, ad illuminare gli angoli di Raggiolo nella speranza di intravedere la volpe Caterina.


«La scorsa estate ricorda Boncompagni, – la piccola volpe è arrivata nel borgo durante uno spettacolo ed è rimasta per qualche istante a pochi passi dagli spettatori. Storie della volpe Caterina proporrà un emozionante percorso letterario sotto le stelle e tra i vicoli di Raggiolo, con una suggestiva atmosfera che promette di stupire e affascinare spettatori di ogni età».