Turismo ed economia, idee e progetti per il 2020. Commercianti aretini a raccolta

I commercianti aretini sono chiamati a raccolta alle ore 21 nella sede aretina di via XXV Aprile per lanciare idee e proposte per l’anno 2020 A presiedere l’incontro saranno l’assessore al turismo e presidente della Fondazione Arezzo InTour Marcello Comanducci, la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e la vicedirettrice di Confcommercio Arezzo Catiuscia Fei. La riunione è libera e gratuita.

Idee, progetti e condivisione in vista delle prossime iniziative 2020. Sarà questo il tema della riunione indetta martedì 28 gennaio nella sede di Confcommercio Arezzo in via XXV Aprile 6/12 alle ore 21.00, che chiama a raccolta la rete di imprenditori e commercianti del centro storico.

A lanciare il dibattito l’assessore al turismo e presidente della Fondazione Arezzo InTour Marcello Comanducci, la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e la vicedirettrice di Confcommercio Arezzo Catiuscia Fei, esponenti di una vera e propria cabina di regia che ha dato vita ad eventi di successo come i Mercatini Tirolesi e Arezzo Città del Natale.

“Faremo un bilancio delle grandi iniziative degli ultimi anni e metteremo sul tavolo idee e progetti per il futuro che possano giovare all’economia aretina – spiega la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, fresca di rinnovo alla carica regionale dell’associazione – l’incontro, non a caso, è aperto a tutti i commercianti della città: saranno ben accetti consigli, idee e riflessioni per migliorare quello che di buono è stato fino ad ora”.

Un esempio su tutti, il caso dei Mercatini di Natale, cuore pulsante di Arezzo Città del Natale: solo nel 2019 la felice intuizione di Confcommercio ha richiamato in città un milione e 100mila visitatori provenienti da tutto lo stivale. Numeri impressionanti che hanno avuto ricadute positive in tutta la filiera del turismo e del commercio: dall’occupazione alberghiera, che quest’anno nel mese di novembre ha segnato una percentuale del 70%, ai benefici per tutto il settore dei pubblici esercizi e ristorazione, con locali “costretti” a fare il triplo turno durante i weekend per via del grandissimo afflusso di persone in centro. Anche i negozianti hanno riscontrato segnali positivi, tanto da credere nel giorno di apertura della domenica per non farsi sfuggire l’arrivo di nuovi potenziali clienti provenienti da fuori città.

“Questo incredibile successo però non deve farci abbassare la guardia – sottolinea la vicedirettrice di Confcommercio Arezzo Catiuscia Fei – perché ci sono ancora tanti aspetti da migliorare a livello organizzativo. Insieme al Comune e alla Fondazione turismo possiamo dare un’ulteriore svolta a questa manifestazione, ma per farlo abbiamo bisogno dell’aiuto dei nostri commercianti, che sono il più importante biglietto da visita della città. Ascolteremo volentieri anche le proposte per lanciare nuove iniziative che fungano da calamita nei mesi più deboli dell’anno, perché è chiaro che il turismo aretino non può vivere di solo Natale”.

La partecipazione alla riunione di martedì 28 gennaio è libera e aperta a tutti. Per maggiori informazioni è possibile contattare lo 0575350755 o inviare una mail a [email protected]