“Uno spazio pubblico per ogni scuola”, la proposta di Alessandro Ghinelli

scuola
scuola

Didattica all’aperto secondo il modello aristotelico. È la proposta lanciata dal candidato a sindaco Alessandro Ghinelli, nel corso del primo appuntamento con il format social “Un caffè con Alessandro” nel proprio profilo Facebook dedicato a scuola e istruzione e condiviso con la capolista di OraGhinelli 20 25 Lucia Tanti.

L’idea è quella di mettere a disposizione uno spazio pubblico per ogni scuola, “destinando” ad ogni plesso un parco: a ciò si aggiunge la possibilità di poter approntare due aule virtuali, una, simbolica, nel chiostro del Comune, l’altra, grazie alla direttrice del Museo archeologico Gaio Cilnio Mecenate, Maria Gatto, un’aula didattica già presente all’interno dello stesso museo. Due aule fuori dalle scuole ma nel cuore della città.

Un parco per ogni plesso e due aule virtuali è un nuovo modo che la città di Arezzo pone all’attenzione delle scuole e dei genitori per dimostrare la resilienza di questa amministrazione in questo difficilissimo e delicato momento legato all’emergenza sanitaria. Arezzo si candida ad essere una città delle famiglie, dei bambini, una città dove l’educazione della formazione può trovare oltre a luoghi sicuri anche luoghi nuovi dove si può studiare, capire, conoscere e crescere.