A Castiglion Fiorentino c’è la festa dell’Olio Nuovo

Fine settimana dedicato all’oleoturismo e degustazioni

L’oleoturismo può rappresentare una nuova prospettiva per incentivare il turismo e spingere nella distruzione dell’olio”. Così il sindaco Mario Agnelli che ricopre dallo scorso mese di marzo il ruolo di Coordinatore Regionale delle Città dell’Olio della Toscana in vista del fine settimana dedicato all’olio nuovo.

“I ristoratori” – continua – “sono i più grandi ambasciatori del territorio con le sue eccellenze enogastronomiche e attraverso il canale della ristorazione l’olio può essere maggiormente valorizzato”. Dopo il successo di pubblico riscosso lo scorso anno, l’amministrazione comunale ripropone il week end dedicato all’oleoturismo e alle degustazioni. Domani e domenica sono, infatti, “I giorni dell’olio nuovo”.

Per un intero fine settimana l’oro verde sarà il protagonista indiscusso del nostro borgo toscano. I ristoranti proporranno nei loro menù piatti della tradizione e non solo dove verrà esaltato il prelibato prodotto. E come lo scorso anno l’amministrazione comunale ha voluto coinvolgere le attività di somministrazione affinché il turista o visitatore di turno oltre a vedere i nostri paesaggi castiglionesi potrà degustare dell’ottimo olio nuovo. La locandina della manifestazione sarà la vetrina della promozione e verrà esposta all’ingresso di ogni locale di ristorazione e indicherà l’adesione alla due giorni.

“Con 50 comuni, la Toscana è la regione con il più alto numero di adesioni all’associazione Città dell’Olio, associazione nazionale che promuove ma soprattutto tutela l’olio italiano” conclude Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino, nonché Coordinatore Regionale delle Città dell’Olio della Toscana.