Alessandro Benvenuti al teatro di Cavriglia per la Festa della Toscana

Martedì 30 novembre alle 21.30, ecco “Panico ma rosa” per il penultimo appuntamento della rassegna “Materiali in scena”

Ultimi appuntamenti per la sesta edizione della rassegna “Materiali in scena” al Teatro di Cavriglia, rassegna promossa dalla Materiali Sonori in sinergia con l’Amministrazione Comunale.

In occasione della festa della Toscana, martedì 30 novembre, sul palco ci sarà Alessandro Benvenuti, già nel tempo direttore artistico del teatro cavrigliese e legato alla Comunità fin da quando scelse il vecchio borgo di Castelnuovo come scenario del suo film “Ivo il tardivo” nel 1995.

“Panico ma rosa: dal diario di un non intubabile” è una piece parzialmente autobiografica dello stesso Benvenuti che attraverso le pagine del suo diario ripercorre i giorni del lockdown del 2020.

59 giorni di chiusura forzata nella propria abitazione, affidati a scritti che raccontano l’isolamento obbligatorio di un autore e attore che privato del suo naturale habitat, il palcoscenico, decide di uscire dalla sua proverbiale ritrosia e raccontarsi per la prima volta pubblicamente, con disarmante sincerità come persona.

In “Panico ma rosa” troviamo dunque sogni e bisogni, ricordi e crudeltà, fantasie e humour.
E’ un vero e proprio viaggio nella mente di un comico che nel cercare un nuovo senso della vita per non impazzire, reinventa il passato di chierichetto, stabilisce inediti e proficui rapporti con tortore, passerotti, merli, cornacchie, piccioni e gabbiani.

Alessandro Benvenuti dunque mescola sogni e aneddoti in un clima poetico, catastrofico e  Comico.

Le luci sono di Marco Messeri, le elaborazioni sonore di Vanni Cassori, l’assistente alla regia è Chiara Grazzini ed i costumi di scena sono di Carlotta Benvenuti.

L’ultimo appuntamento poi per “Materiali in scena” è in programma sabato 11 dicembre con il recital di canzoni “Planetario” di Peppe Voltarelli.