Arezzo, De Robertis (PD): “Dalla Regione 1,3 milioni di euro per la città murate della provincia di Arezzo”

De Robertis: "“L’impegno finanziario della Regione quest’anno è di particolare rilevanza. Complessivamente sono infatti stati stanziati 6 milioni di euro a vantaggio di trentasei progetti di recupero e valorizzazione."

Lucia De Robertis
Lucia De Robertis

AREZZO. Oltre 1,3 milioni di euro per la riqualificazione di mura e bastioni in provincia di Arezzo: a tanto ammontano le risorse destinate a ben otto progetti di riqualificazione di cinta murarie collocate nei nostri territori ammessi a finanziamento dalla Regione sul bando 2021 per le cosiddette ‘città murate’.

“L’impegno finanziario della Regione – commenta la presidente della Commissione Territori e Ambiente del Consiglio regionale, Lucia De Robertis – quest’anno è di particolare rilevanza. Complessivamente sono infatti stati stanziati 6 milioni di euro a vantaggio di trentasei progetti di recupero e valorizzazione. Un impegno possibile grazie all’approvazione della legge regionale 8 del marzo scorso, con un impegno di due milioni di euro all’anno per il triennio 2021 – 2023. Una legge fortemente voluta dal Presidente Giani, che aveva avviato il sostegno a questi interventi già da Presidente del Consiglio regionale”.

Questi i progetti finanziati nella provincia di Arezzo: restauro baluardo del Poggio del sole e riqualificazione al fine della fruizione sommitale nel comune di Arezzo (contributo: 200.000 euro); progetto “Il cammino oltre le mura”, interessante il tratto del circuito murario compreso tra via San Puccio e via dei Balestrieri, i cui “spalti” o spazio a verde pensile viene recuperato come giardino pubblico, a Sansepolcro (contributo: 138.427,52 euro); creazione di un percorso attrezzato di accesso, valorizzazione e tutela alla Torre dell’Orologio e al borgo a Castel San Niccolò (contributo: 80.000 euro); nuovi interventi di riqualificazione e valorizzazione della Fortezza Medicea a Lucignano (contributo: 200.000 euro); valorizzazione delle aree a ridosso della cinta muraria storica a Monterchi (contributo: 124.226,20 euro); riqualificazione funzionale della Torre di Sud-Ovest in piazza Canevaro e restauro delle mura collegate con creazione di un museo diffuso a Terranuova Bracciolini (contributo: 200.000 euro); progetto per il restauro ed il recupero dei camminamenti sotterranei del castello a Marciano della Chiana (contributo: 200.000 euro); realizzazione nuovi accessi alla città murata e al Palazzo D’Arnolfo, con revisione dell’allestimento del Museo delle Terre Nuove, a San Giovanni Valdarno (contributo: 200.000 euro).