Bibbiena: erogati i fondi per 84 micro imprese e 7 palestre

Il Sindaco Filippo Vagoli commenta: “Il Comune vuole essere vicino alle aziende del territorio e lo fa per il quarto anno consecutivo, sia come aiuti diretti sia come sgravi fiscali. Con la pandemia abbiamo voluto mettere in campo degli aiuti per piccole imprese e palestre che sono stati già erogati."

BIBBIENA – “Lo avevamo assicurato e così è stato: alle prime 40 micro aziende del territorio sono stati erogati i fondi, così alle palestre. Ma c’è di più perché è stata predisposta la manovra per assicurare le 500 euro anche alle restanti 40 aziende che avevano fatto richiesta ma non erano rientrate nella prima tranche di aiuti”. Con queste parole l’Assessore alle Attività produttive Daniele Bronchi annuncia l’erogazione, da parte del comune, dei fondi attivati grazie al bando indirizzato alle micro imprese del territorio, il quarto in pochi anni attivato dall’Amministrazione di Bibbiena.

Il Sindaco Filippo Vagoli commenta: “Il Comune vuole essere vicino alle aziende del territorio e lo fa per il quarto anno consecutivo, sia come aiuti diretti sia come sgravi fiscali. Ci stiamo impegnando anche sul fronte della tassazione, siamo tra i comuni con la pressione fiscale più bassa della provincia. Con la pandemia abbiamo voluto mettere in campo degli aiuti per piccole imprese e palestre che sono stati già erogati. Il rifinanziamento delle altre 40 è un segno concreto del nostro impegno. Inoltre avevamo detto di prevedere un aiuto sulla nettezza urbana e ci siamo riusciti con gli sconti in bolletta delle attività imprenditoriali in base ai giorni di chiusura e categoria. Un grazie agli uffici per il loro impegno serio e costante su questo fronte e grazie soprattutto alle piccole aziende che, nonostante tutto, rendono vivo il nostro territorio e hanno dato un esempio vero di resilienza a tutta la popolazione”.

I due bandi #ObiettivoRipartiAmo2021, che riguardavano le micro attività produttive e le palestre del comprensorio comunale, hanno avuto un grande successo. Sono state 7 le palestre la cui domanda di finanziamento è stata accolta per un contributo ad ognuno di 1500 euro. Nella prima trance, le attività produttive le cui domande sono state accolte da bando sono state invece 40 per un totale di 20 mila euro di investimento. Tutti fondi già erogati dal comune, ma il Consiglio, nell’ultima seduta, ha già dato mandato per una variazione di bilancio per poter finanziare anche le altre 44 aziende che avevano fatto richiesta di finanziamento partecipando al bando. In questo modo, tutte le attività che hanno fatto richiesta otterranno un finanziamento di 500 euro a fondo perduto.