Campo di basket all’aperto di Poppi, i lavori con la street art dei 400 drops crew

Il campo da basket strappato all’abbandono dalla volontà di Comune di Poppi, Rotary Club Casentino e Basket Poppi, da oggi è anche una galleria d’arte a cielo aperto, un luogo di bellezza, un manifesto che parla per i giovani con i colori e i graffiti della street art.

Si sono conclusi, infatti proprio oggi i lavori del collettivo di Urban Art chiamato 400 Drops Crew, quattro giovani artisti, conosciuti in tutta la Toscana per i loro lavori e collaborazioni con associazioni ed enti pubblici.

I lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza di questo luogo di socialità adesso si sommano all’arte di questi ragazzi che ha saputo avvolgere di bellezza i muri di contenimento del sito.

Il campo a breve sarà pronto per essere utilizzato dai giovani di Poppi e del Casentino.
Oggi alla conclusione dei lavori del collettivo, tra colori esplosivi, disegni, graffiti e senso di stupore, erano presenti Matteo Goretti per il Comune di Poppi, Stefano Risaliti per l’Associazione Basket Poppi e Marisa Boschi come Rotary Club Casentino.

Matteo Goretti ha commentato: “Pubblico e privato insieme per realizzare una grande opera. Adesso questo luogo di socialità e amicizia può parlare a tutti con grazie anche alla urban art. Un luogo dove trovarsi per giocare, fare sport, confrontarsi e per crescere. Educare le giovani generazioni in luoghi dove si respira la bellezza credo sia una grande opportunità per tuti noi”.

Stefano Risaliti del Basket Poppi commenta: “Un bel giorno questo. Vedere questo luogo così è una soddisfazione indescrivibile, un sogno che si avvera e che darà a tutti la possibilità di ripartire sotto il segno dell’amicizia. E non sono solo parole. I ragazzi del collettivo 400 Drops Crew hanno realizzato con colori e forme, il nostro senso di sport che è scuola di vita, scuola di rispetto reciproco, scuola di futuro”.

Marisa Boschi, anche come una delle fondatrici del Rotary Club Casentino: “La nostra associazione vuole essere vicino alle comunità e soprattutto vicino ai giovani per dare loro uguali opportunità, abbiamo creduto molto in questo progetto e continuiamo a crederci perché strappare dei luoghi all’abbandono significa educare le giovani generazioni attraverso l’esempio di laboriosità, collaborazione e amore per ciò che è di tutti”.
Il Rotary Club ha lavorato a stretto contatto con il Comune di Poppi (che ha compartecipato economicamente al percorso) e con l’Associazione Basket Poppi e il suo Presidente Stefano Risaliti.

Il sig. Giunipero, altro socio del Rotary ha donato l’impianto di videosorveglianza, mentre altri imprenditori e realtà economiche hanno poi reso possibile tutto questo: Colacem, Inplaf, Tecnoquadri, ReFalsini Building, Agnolozzi-Mariotti.

I lavori proseguiranno con la posa della base anti urto che consentirà anche ai più piccoli allenamenti sicuri.

Ma chi sono i 400 Drops Crew?

Sono un gruppo creativo, composto da quattro artisti, che si occupa di arte urbana, spaziando dallo stile illustrativo al realistico, riuscendo ad includere anche grafica, fotografia, video ed animazione digitale grazie alle competenze dei singoli membri.

400 Drops nasce nel 2010 come associazione culturale e collettivo con l’obiettivo principale di organizzare eventi legati alla cultura Hip Hop.
Il loro spazio creativo inizia laddove ci sono luoghi da recuperare.

Il gruppo è stato ospite del Casentino per circa una settimana in cui ha realizzato l’opera d’arte da oggi fruibile da tutti.