Castiglion Fiorentino: rendiconto 2020: approvato a maggioranza

Saldo positivo per circa mezzo milione di euro che verrà utilizzato per spese d’investimento e sostegno dovuto all’emergenza Covid-19.

Approvato a maggioranza con i voti contrari dei gruppi di minoranza il rendiconto “ESERCIZIO FINANZIARIO 2020”. È questo il risultato ottenuto ieri pomeriggio al termine della discussione del punto n.7 dell’ordine del giorno del consiglio comunale. Il rendiconto dell’esercizio è il passaggio fondamentale con cui l’ente determina il proprio risultato d’amministrazione.

“I termini per l’approvazione del bilancio di previsione 2021 e del rendiconto 2020, entrambi attualmente in scadenza al 30 aprile” – spiega il vice sindaco con delega ai Tributi, Devis Milighetti, “sono stati rinviati al 31 maggio 2021. Fa eccezione il termine per i regolamenti e le tariffe della TARI e della tariffa corrispettiva, che, solo per l’anno 2021, possono essere deliberate dai Comuni entro il 30 giugno. In questi giorni, poi, il Governo dovrà presentare un maxiemendamento che recepirà le modifiche delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato.

Tra le novità che verranno introdotte ce ne sono alcune che avranno ripercussioni sul nostro bilancio e sui cittadini e che, per altro, sono già state condivise e quindi intraprese dal nostro comune in precedenza. Tra queste c’è’ l’esenzione per il versamento della prima rata dell’imposta municipale propria (IMU), la proroga dell’esenzione dal versamento del Canone unico per le occupazioni effettuate dalle imprese di pubblico esercizio fino al 31 dicembre. In questo particolare periodo storico, infine, è difficile cristallizzare i conti in quanto fino al termine dell’esercizio si verificano scelte sovraordinate che modificano in maniera sostanziale le poste di bilancio ragion per cui, conti alla mano, l’esercizio 2020 presenta un avanzo libero di 507.101,37.

Possiamo dire che le scelte previsionali effettuate da questa amministrazione in materia economica finanziaria siano state corrette e consentiranno di garantire anche nel 2021 un supporto a famiglie e imprese visto il perdurare dell’emergenza da Covid-19. Lungimirante anche la scelta di rinegoziazione dei mutui, che ha consentito di poter disporre di 404.222,60 euro di cui circa 100.000 euro sono stati utilizzati per la spesa corrente visto l’emergenza covid e oltre 300.000 per gli investimenti in conto capitale consentendo di garantire il pareggio tra quota capitale rimborsata e nuova contrazione dei mutui. Come è facile comprendere la gestione dell’amministrazione è stata una gestione puntuale e prudenziale che consente di guardare ai prossimi anni, non semplici in materia di entrate, con una moderata tranquillità almeno per quello che riguarda l’eventuale inesigibilità dei crediti degli anni passati visto gli accantonamenti superiori al 90 % di tali importi. Questo rendiconto 2020, espressione della buona gestione non solo di questa maggioranza ma dell’intera macchina amministrativa di questo Comune”.