Cortona, bilancio consuntivo con oltre 3,5 milioni di avanzo

Spesa giù di un milione. Meoni: così si amministra un Comune

Un avanzo di oltre 3,5 milioni e una riduzione della spesa corrente di circa un milione. Sono questi due i numeri più significativi del bilancio consuntivo del Comune di Cortona, approvato durante l’ultimo Consiglio comunale.

«Sono orgoglioso di presentare un risultato importante, che testimonia lattenzione verso il risparmio e la gestione delle casse pubbliche – dichiara il sindaco Luciano Meoni che è anche assessore al Bilancio – La filosofia della nostra maggioranza, come annunciato in campagna elettorale, è quella di porre la massima attenzione sulla spesa e soprattutto di valutare ogni aspetto riguardante gli investimenti».

«Il bilancio 2020 – prosegue il primo cittadino – ha prodotto un risultato eccellente, basti vedere lavanzo libero pari a3.375.962, un altro dato importante è la spesa corrente ad oggi di 18.195.942 ridotta rispetto al bilancio precedente di oltre un milione di euro. Questo bilancio ha tenuto conto di tutte le problematiche sociali, la pandemia ha di fatto prodotto una nuova povertà, in base alle nostre possibilità abbiamo supportato tutti e continueremo a farlo. Un contributo di 100.000 è stato rilasciato tramite bando alle attività economiche locali, in segno di vicinanza a tutti coloro che da sempre contribuiscono alla crescita sociale ed economica del nostro territorio».

L’Amministrazione comunale ha rivolto la propria attenzione al recupero crediti, grazie ad un approccio sinergico dei vari uffici: «Per troppi anni si sono accumulate cifre importanti, alcune di esse non più esigibili – spiega il primo cittadino – Il bilancio consuntivo, interamente portato avanti da questa amministrazione, è un primo atto di come si deve amministrare un Comune, ho sempre sostenuto, sin dai tempi del mio ruolo di consigliere di minoranza, che lamministrazione comunale deve essere attenta ad ogni dettaglio.

Anche sui lavori pubblici ho chiesto maggiore attenzione, questo anche per quanto riguarda quelli di bassa entità economica, con richiesta di preventivi e/o comparazione prezzi. Purtroppo abbiamo ereditato alcune situazioni complesse che ci stanno impegnando, una di queste è la costruzione della nuova scuola di Camucia. Porteremo a termine questo investimento – conclude il sindaco – con l’ago della bussola puntato saldamento verso l’interesse generale, il bene dei nostri concittadini e quindi con la massima trasparenza».