Covid 19: a Bibbiena e in Casentino cittadini responsabili

Il Sindaco Vagnoli sottolinea i dati di Bibbiena e del Casentino

Ad oggi sono 20 i casi positivi nel comune di Bibbiena, un risultato enorme se pensiamo che a fine gennaio erano ben 120. Ringrazio i miei cittadini per l’impegno, la serietà e il senso di responsabilità dimostrati nonostante le difficoltà”.

Con queste parole il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli fa un primo punto sulla situazione covid19 del comune e continua: “Un risultato da proteggere a tutti i costi che ci ripagherà dei sacrifici fatti. Da marzo scorso sono stati ben 650 i positivi nel nostro comune e siamo passati da tante difficoltà. Pensiamo alla situazione che avevamo ad agosto in cui il rialzo dei casi nel nostro territorio ha anticipato quello di tutta la regione. Oggi invece il trend si è ribaltato e vede il Casentino una delle valli con minor numero di casi. Dobbiamo cercare ad ogni costo di proteggere i nostri cittadini più deboli aspettando l’arrivo dei vaccini. Chiedo, dunque ai miei cittadini, di rispettare il più possibile le regole e di comportarsi in modo virtuoso come hanno fatto fino ad ora”.

Lo stesso Sindaco parla della situazione della Rsa di Serravalle: “La situazione di emergenza è finalmente finita e gli ospiti stanno rientrando. Sono particolarmente contento che anche per la nostra Rsa l’emergenza sia rientrata”.

Il sindaco annuncia un report importante ad un anno dalla pandemia nel quale darà un quadro più preciso, numeri alla mano, di cosa il territorio ha attraversato dal giorno in cui fu annunciata la positività della maestra delle elementari, evento che anche simbolicamente, portò Bibbiena al centro dell’attenzione generale ma anche ad attivarsi con una serie di iniziative a partire dall’istituzione del Tavolo di protezione civile comunale che ha organizzato molte iniziative ancora attive.

Il Sindaco conclude: “Spero che la vaccinazione, che è appena partita, possa avere uno sviluppo importante perchè, ad oggi è l’unico modo che abbiamo per portarci alle spalle questa pandemia”