Domani è di scena a Castiglion Fiorentino la settima edizione della Transitalia Marathon

Si tratta della manifestazione internazionale di mototurismo che ti permettere di rivivere l’atmosfera dei grandi rally del passato unita alla passione della vera avventura sulle due ruote

Tutto pronto per la due giorni dedicata alla settima edizione della Transitalia Marathon, l’imperdibile manifestazione d’eccellenza della Federazione Motociclistica internazionale dedicata a chi vuole vivere un grande viaggio avventura su due ruote.

Dopo le operazioni preliminari di ieri e di oggi, domani è previsto l’arrivo della carovana che ripartirà il 23 alla volta Casciana Terme. poi ci si fermerà a Bolsena (VT) per terminare il tour a Nocera Umbra (PG). In tutto, oltre 1000 chilometri di strade in larga parte sterrate o a bassissima frequentazione e oltre 130 comuni attraversati, 60 nella sola Toscana, una terra irrinunciabile per il Transitalia Marathon e per l’Italian Challenge, l’altra creazione di Mirco Urbinati e del suo staff.

Quest’anno i partecipanti sono 350 provenienti da 16 Nazioni europee ed extra e un grande staff di assistenti di percorso, medici, tecnici al seguito, personale di logistica per un totale di circa 80 persone.

Obiettivo dell’evento” – fanno sapere dall’organizzazione – “è incrementare il turismo motociclistico indotto in Italia da parte di utenti di tutto il mondo attraverso la bellezza di itinerari insoliti. Le tappe infatti, selezionate e realizzate con percorsi di straordinaria bellezza, permettono a qualsiasi appassionato di essere percorse in scioltezza godendosi panorami indimenticabili e scoprendo una Italia fatta di tradizioni, sapori, dialetti e calore della gente”.

Dopo l’arrivo finale a Castiglion Fiorentino nel 2019, l’organizzatore del Transitalia Marathon, Mirco Urbinati, mi confidò che avrebbe tenuto un sondaggio tra i partecipanti delle ultime edizioni per poter sancire in maniera oggettiva le tappe con gli arrivi più apprezzati in assoluto. È stato un onore sapere che nel sondaggio (anche se in fondo da motociclista me lo aspettavo) Castiglion Fiorentino è stata una delle tappe più apprezzate in assoluto nelle precedenti edizioni. È stato quindi un piacere coinvolgere tutta l’amministrazione per riuscire a fare il bis quest’anno nella Prima tappa Rimini-Castiglion Fiorentino di domani” conclude il consigliere comunale Gioele Meoni che ha seguito l’accoglienza a Castiglion Fiorentino