Fratelli d’Italia Arezzo: “La lista di Donati è un esercizio di politica personalistica non trasparente e praticata con l’inganno”

Fratelli d’Italia Arezzo contesta il progetto politico della lista alle provinciali organizzata dal consigliere comunale di Arezzo Donati. Il progetto punta, forse, agli scontenti dei vari schieramenti e ha raccolto le firme giocando in modo ambiguo sulle intenzioni, ammiccando ad entrambi gli schieramenti e prospettando agli aderenti allo schieramento di Centrodestra che sarebbe stato di disturbo allo schieramento di Centrosinistra e viceversa, carpendo, anche con sottile malafede, la firma ad alcuni consiglieri meno esperti e scafati. Di fatto punta a eleggere un consigliere  erodendo il probabile settimo consigliere della lista di Cdx che sostiene il Presidente Chiassai Martini per, poi, probabilmente trattare per un ruolo o di governo o di supporto all’opposizione. Un modo di fare politica ambiguo e non trasparente che si basa anche su un sottile inganno politico” è scritto in una nota.

“Non cadano i consiglieri comunali nelle, falsamente, nobili intenzioni illustrate da Donati oggi in conferenza stampa, che non si è candidato solo per gettare fumo negli occhi. La lista di Donati è solo funzionale a far riguadagnare uno spazio politico a lui che lo ha perso. Chi voterà tale lista farà solo un favore ad un personaggio che pratica una politica ambigua che non ci piace, né può essere utile alla popolazione della provincia di Arezzo” sostiene Fdi Arezzo.