Giostre, concerti e tradizione: inizia la Festa del Perdono a San Giovanni e prosegue il Settembre Sangiovannese

Dopo il ricco programma estivo si è aperto il Settembre Sangiovannese con i successi della Rificolona e de La Marzocchina e le iniziative ad essa correlate. Da giovedì 16 prenderanno il via i festeggiamenti ufficiali della Festa del Perdono: una settimana di eventi e attrazioni con la fiera, il luna park, arte, spettacolo e musica

L’estate sta per terminare ma a San Giovanni Valdarno non diminuiscono gli eventi fra cultura, arte, tradizione e divertimento. Dopo il ricco e variegato cartellone estivo caratterizzato da musica, teatro, cinema, spettacoli e presentazioni di libri, si è aperto il settembre sangiovannese. Grande successo per l’attesa Rificolona che si è svolta martedì 7 settembre e per la nona edizione de La Marzocchina, la ciclostorica del Valdarno Superiore che ha accolto, domenica 12 settembre, partecipanti provenienti da tutta Italia e da oltre confine per un evento all’insegna dello sport, della passione e della condivisione. Tanti anche gli eventi che hanno ruotato intorno alla corsa come mostre, appuntamenti enogastronomici e visite guidate ai capolavori della città.

Aspettando il Perdono 2021, che vedrà l’apertura ufficiale giovedì 16 settembre, questa sera, martedì 14 settembre, a partire dalle ore 19,30 la Cantina Valdarno, in collaborazione con la Pro Loco di San Giovanni Valdarno, proporrà “Cinema e vino che passione!”: una cena degustazione per esaltare i prodotti enologici del territorio seguita dalla proiezione del film Notorious, l’amante perduta di Alfred Hitchcock. La proiezione sarà in pellicola, per assaporare il gusto originale del cinema dell’epoca. Domani, mercoledì 15 settembre, alle 21,30 in centro storico, si correrà la “Staffetta sotto le stelle” a cura dell’Asd Atletica sangiovannese: una gara a staffetta competitiva di 2 x 2 chilometri con partenza da piazza Cavour.

Giovedì 16 settembre prenderanno il via i festeggiamenti ufficiali della Festa del Perdono 2021 che si protrarranno fino a lunedì 20 settembre. Il programma è stato presentato dal sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi, dall’assessore alla cultura Fabio Franchi e dal consigliere della Pro Loco cittadina Claudio Calamandrei durante la conferenza stampa di questa mattina nell’ex sala giunta del palazzo comunale.

Anche quest’anno, nonostante la situazione sia migliore rispetto al 2020, le Festività del Perdono si svolgeranno nel rispetto della normativa anticontagio”, ha dichiarato Valentina Vadi, sindaco di San Giovanni Valdarno. “Sono previste numerose iniziative, in un ideale passaggio di testimone con l’estate sangiovannese, in cui la tradizione, il legame con il passato e con le nostre radici costituiranno la parte più consistente. Il Perdono si aprirà ufficialmente giovedì 16 settembre alle 21 con il Corteo Storico della Famiglia del Gonfalone di Firenze che sfilerà per Corso Italia e a cui seguirà uno spettacolo dedicato a Dante Alighieri in Piazza Masaccio, a 700 anni dalla morte. Ci saranno la Messa del Perdono la domenica mattina, la Fiera tradizionale del lunedì, il concerto della Banda Comunale e, a conclusione, lo spettacolo pirotecnico nei Lungarni. Inoltre, sono previsti il luna park, ridimensionato nel numero di giostre nel rispetto delle norme anticontagio e aperto da venerdì pomeriggio nella sola piazza della Libertà, concerti ed altre iniziative che terranno viva la nostra città nei prossimi giorni, compresa la possibilità di visitare i musei cittadini. Domenica 19 settembre, a cura dei Veterani dello Sport saranno consegnati i premi della Giornata dello Sportivo ad atleti e atlete del nostro Comune che si sono contraddistinti in diverse specialità in questo 2021. Tante iniziative, tante opportunità di svago e di divertimento, di approfondimento culturale, di recupero della tradizione, per le quali ringrazio l’assessorato alla cultura, la Pro Loco, il Centro Commerciale Naturale e tutti quei soggetti che hanno contribuito all’organizzazione nel suo complesso”, ha concluso il sindaco.

L’apertura del Perdono 2021 a San Giovanni Valdarno sarà giovedì 16 settembre quando, alle 21, insieme al Gonfalone della città di Masaccio e al Gonfalone della città di Firenze, scortato dalla Famiglia di Palazzo, sfileranno i figuranti del Corteo Storico Fiorentino. La parata partirà da Corso Italia, angolo via Cesare Battisti, percorrerà il corso fino al cinema teatro Bucci per poi voltare e tornare indietro per entrare in piazza Masaccio. I Gonfaloni e i rappresentanti istituzionali dei due enti saliranno sul palco mentre i restanti figuranti si posizioneranno di fronte nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale.

Alle 22, in piazza Masaccio, andrà in scena “Tutto l’amore del mondo” in collaborazione con l’associazione Mus.e; regia, testi e narrazione di Giuliana Nuvoli professoressa di letteratura italiana presso l’Università di Milano, ormai da diversi anni impegnata nella realizzazione di progetti e conferenze-spettacolo per la divulgazione delle opere di Dante Alighieri mentre l’esibizione al violino sarà affidata a Irene Santo. L’evento rientra nelle celebrazioni per i 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta.

Venerdì 17 settembre il luna park (in forma parzialmente ridotta, sulla base della normativa e dei protocolli anti Covid) sarà allestito in Piazza della Libertà. Giostre, attrazioni e banchetti per intrattenere e divertire grandi e piccini. Sempre nel rispetto delle normative, le cui direttive sono state impartite dalla Prefettura, i cittadini di età superiore ai 12 anni e privi di specifica esenzione medica dovranno essere in possesso della certificazione verde in formato digitale o cartaceo per accedere a tutte le aree dove si svolgono gli eventi e all’interno del luna park.

Sempre venerdì, alle 21,15, spazio alla Bright Opera Ensemble in concerto a cura dell’associazione Pro Loco di San Giovanni Valdarno.

Sabato 18 settembre, alle 21,15 in piazza Masaccio arriverà lo scanzonato, eclettico e intimista cantautore, poeta, attore e performer livornese Bobo Rondelli. Con Claudio Laucci al pianoforte, incanterà San Giovanni grazie ai suoi componimenti carichi di poesia e di vita e alla sua inimitabile presenza scenica.

Domenica 19 settembre dalle 9 alle 19 il centro storico sarà animato dal Mercatino delle idee della Pro Loco di San Giovanni. Alle 10,30 alla Pieve di San Giovanni Battista si festeggerà la Giornata dello sportivo a cura della Unvs (Unione nazionale veterani dello sport) sezione di San Giovanni Valdarno. Saranno consegnati premi e riconoscimenti ad atleti e atlete del Comune che si sono contraddistinti in diverse specialità.

Nel pomeriggio, alle 17 a Palomar, Casa della Cultura, si svolgerà la premiazione del Miglior vinsanto artigianale selezionato da una giuria di esperti e appassionati.

Infine, sempre domenica, alle 21,15 in piazza Masaccio, Filippo Graziani intonerà i pezzi del padre, l’indimenticato Ivan Graziani, insieme al fratello Tommy Graziani alla batteria e Francy Cardelli al basso. Ospite d’eccezione del concerto, la cantante fiorentina Letizia Fuochi.

Ultimo giorno della Festa del Perdono sarà lunedì 20 settembre: dalle 8 alle 19 sarà allestita in Corso Italia la Fiera del Perdono mentre alle 17,30, in piazza Masaccio, si esibiranno I Ragazzi d’Arnolfo. Non potevano mancare inoltre, alle 21,15 il tradizionale Concerto comunale di San Giovanni Valdarno e, alle 23, lo spettacolo pirotecnico curato dalla Pro Loco che, come di consueto, si svolgerà sul Lungarno.

A conclusione del Settembre Sangiovannese, il 23, 24 e 25 settembre si svolgerà “Bright 2021. La notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori”. Il giovedì alle 17,30 in Palazzo d’Arnolfo sarà possibile assistere ad un dialogo fra scienza e musica dal titolo “Il pianoforte di Einstein”. La presentazione del libro di Marco Ciardi e Antonella Gasperini sarà accompagnata da Marina Toppan al pianoforte e dalla musica di Mozart, Beethoven e Brahms. Un’iniziativa a cura dell’Associazione Festival delle Scoperte. Il venerdì alle 21,15 in piazza Masaccio si esibirà il cantautore e comico Lorenzo Baglioni; il giorno seguente, sabato 25, alle 16,30 al palazzetto dello sport di via Bolzano, si terrà l’iniziativa “Scienza, musica e sport: tre modi per essere al servizio della comunità”. La conferenza del professor Mauro Ferrari e il concerto del Rhythm & Blues Band sono a cura di Palagalli Ssd e Associazione culturale Calamita.

Un Perdono – ha dichiarato l’assessore alla cultura Fabio Franchi – in forma, in parte, minore, a causa del perdurare della pandemia e delle limitazioni che essa comporta. Ma, nonostante questo, un Perdono che non rinuncia a quelle che, come da tradizione, sono le sue colonne portanti: la Fiera, il luna park, arte, spettacolo, musica, concerti e l’irrinunciabile richiamo alle nostre tradizioni e al legame storico tra San Giovanni e la città di Firenze. Un Perdono che comunque costituisce uno dei tanti, molteplici e variegati eventi che caratterizzano il “Settembre sangiovannese 2021”, una rassegna che ormai da qualche anno rappresenta un’ideale ‘coda’ dell’estate e un avvio della stagione autunnale. E dunque, dopo gli eventi diffusi che si sono svolti tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, selezionati tramite una call lanciata dalla Pro Loco a giugno che ha avuto una risposta notevole per numero e qualità delle proposte; dopo la tradizionale Rificolona, che quest’anno ha avuto una buona partecipazione di pubblico; dopo la Marzocchina, giunta quest’anno alla sua nona edizione, e caratterizzatasi per un successo strepitoso, richiamando nella nostra città e nel Valdarno un notevole numero di partecipanti, curiosi e turisti; dopo tutti questi appuntamenti, la seconda metà del mese di settembre si apre con un’iniziativa tra vino e cinema, due grandi passioni, presso la Cantina Valdarno; prosegue con le Feste del Perdono, con spettacoli, concerti e rievocazioni storiche in Centro, senza dimenticare il tradizionale luna park, anche quest’anno in Piazza della Libertà; termina quindi con una tre giorni dedicata alla scienza e alla ricerca. San Giovanni sarà infatti una delle sedi in cui si svolgeranno le iniziative di ‘Bright 2021 – La notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori’, anche grazie alla presenza nella nostra città del Centro di GeoTecnologie dell’Università di Siena. Una presenza importante, quella del Cgt, che da quest’anno peraltro è tornato a crescere, con il ritorno in questa sede dei corsi di laurea, assenti da molti anni; un’iniziativa importante, quella di Bright, perché affianca San Giovanni e la sua vocazione per la ricerca e la didattica alle sedi universitarie ‘principali’ di Siena, Firenze e Pisa. La realizzazione di un cartellone di eventi così intenso non sarebbe possibile con le sole forze di un Comune. Doveroso e sentito, quindi, il ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato a vario titolo a proporre e organizzare eventi, dalla Pro Loco, alle varie associazioni culturali e sportive, agli artisti, al Cgt, alle scuole, al Centro Commerciale Naturale, e a tutti coloro che hanno dedicato tempo, idee e passione per gli eventi della nostra città”.

Tutti gli eventi in calendario sono gratuiti. E’ fortemente consigliata la prenotazione che può essere effettuata all’ufficio della Pro Loco, telefonando al numero 055 9126268, inviando una mail a [email protected] o sul sito prolocosgv.eventbrite.it.

In ottemperanza alle disposizioni governative, i cittadini di età superiore a 12 anni privi di esenzione medica, potranno accedere alle varie iniziative in programma solo esibendo il Green pass (che attesta l’avvenuta vaccinazione contro il Covid 19, la guarigione dall’infezione o il risultato negativo del test molecolare o antigenico rapido eseguito nelle 48 ore precedenti) in formato digitale o cartaceo.

Durante i festeggiamenti del Perdono, cittadini e turisti potranno visitare la mostra fotografica allestita alla Pieve di San Giovanni Battista “Scatti sui Pedali – Il legame storico fra il ciclismo e il Valdarno” a cura del Fotoclub Il Palazzaccio e la mostra “Il Giardino di Notte”, di Giulio Saverio Rossi, vincitore dell’avviso pubblico “Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere” a Casa Masaccio, centro per l’arte contemporanea. Dal 16 al 20 settembre inoltre sarà possibile assistere allo spettacolo di video mapping, proiezioni sulla Basilica di Santa Maria delle Grazie del The Fake Factory: digital art experience