Giovanna Carlettini: “Contro ogni discriminazione ma che questa battaglia non sia una bandiera ideologica”

Giovanna Carlettini
Giovanna Carlettini

Nota dell’assessore Giovanna Carlettini

“Conosco cosa sia la discriminazione per averla sofferta personalmente in virtù delle mie idee politiche di destra. Per questo non ammetto che altre persone siano vittime di tale odioso fenomeno.

Ma altrettanto non tollero che un impegno importante come la lotta alle discriminazioni di ogni tipo diventi un pretesto ideologico, tipico della cultura cosiddetta ‘arcobaleno’. Aderire alla Rete Re.a.dy, come è stato sollecitato dall’opposizione in Consiglio Comunale con due interrogazioni distinte e peraltro uguali nei contenuti, ha dal mio punto di vista una valenza strumentale, permetterebbe a una parte politica di mettere una bandierina senza reali ripercussioni in questa giusta battaglia.

E sono contraria a certa cultura che vorrebbe fare di scelte personali un modello e uno standard validi per tutti. Ci sono le leggi della Repubblica per perseguire ogni forma di discriminazione e rassicuro tutti, con me assessore, sulla loro applicazione”.