Giunge in Questura per il permesso di Soggiorno e su provvedimento dell’Autorità Giudiziaria la Polizia di Stato di Arezzo lo arresta

Personale dell’Ufficio Immigrazione, in data odierna, durante i consueti controlli ai cittadini stranieri richiedenti a questo Ufficio il permesso di soggiorno, ha riscontrato che M.A., cittadino albanese di anni 46, dai rilievi fotodattiloscopici effettuati presso il locale Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, è risultato destinatario di un provvedimento di Revoca del Decreto di Sospensione di Ordine di Esecuzione per la Carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano – Ufficio Esecuzioni Penali – in data 15.01.2016 relativamente al reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare.

L’arrestato, che dovrà espiare la pena di mesi due e giorni venti, è stato associato presso la casa circondariale di Sollicciano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.