Il Premio Internazionale Fair Play – Menarini mette in programma l’XI concorso di Borse di Studio “Fair play, etica e sport”

A causa della pandemia è stata inserita una integrazione al regolamento e la cerimonia di premiazione si svolgerà nel mese di settembre

AREZZO- In occasione dell’edizione del suo venticinquennale, il Premio Internazionale Fair Play – Menarini mette in programma anche l’XI concorso di Borse di Studio “Fair play, etica e sport”, l’iniziativa rivolta alle scuole di ogni ordine e grado del territorio aretino e incentrata su quei valori di correttezza, solidarietà e lotta alle discriminazioni di cui l’associazione Fair Play Mecenate si fa da sempre portatrice, promuovendo un costante dialogo con le giovani generazioni.

Organizzato in collaborazione con l’Ufficio scolastico della Provincia di Arezzo, questo significativo appuntamento torna dopo un anno di assenza, dovuto alla difficile situazione che anche l’universo scuola si è trovato ad affrontare nel 2020 con l’esplodere dell’emergenza sanitaria e l’introduzione della DAD. E proprio per permettere alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, di organizzare al meglio il lavoro senza interferire con l’attività didattica, la cerimonia di premiazione si svolgerà nel mese di settembre (data ancora da stabilire), grazie ad un’integrazione al regolamento ufficiale del concorso che prevede anche lo slittamento della data di consegna degli elaborati .

Il concorso di Borse di Studio è sempre stato, per noi organizzatori, un punto di impegno nei confronti dei giovani che vanno educati ai valori del fair play, non solo nello sport, ma anche nella vita sociale e civile – afferma Angelo Morelli, presidente Comitato Organizzatore. – Purtroppo, lo scorso anno, a causa della pandemia e della situazione di disagio in cui ci siamo trovati tutti, scuole comprese, non è stato possibile realizzarlo. Ma non volevamo perdere anche questa edizione. Pertanto, in accordo con il Provveditorato agli Studi della nostra provincia, abbiamo deciso di apportare un’ integrazione al regolamento esistente che potesse consentire agli studenti e ai docenti di riuscire nell’intento, ben sapendo che il mondo della scuola in questo periodo è ancora sotto pressione”.

Sui diversi risvolti della pandemia Covid-19 si concentrerà anche il focus degli elaborati che le classi, i gruppi o i singoli studenti dovranno presentare al vaglio della giuria, raccontando la propria lotta a questo nemico tanto invisibile quanto aggressivo, ed affidando le proprie riflessioni a composizioni scritte, filmati, presentazioni o, nel caso dei più piccoli, anche a disegni, cartelloni e fumetti. Contestualmente al Concorso di Borse di Studio, il 2021 segnerà anche il ritorno del contest “L’essenza del Fair Play – Mai più bullismo”, l’iniziativa social, giunta alla sua sesta edizione e indirizzata a tutti gli studenti delle scuole superiori che, con produzioni originali, analizzeranno le ripercussioni dell’emergenza sanitaria sui comportamenti dei più giovani e dei più deboli .

Sei un campione di fair play”, è l’integrazione al regolamento, che prevede la possibilità di presentare lavori o segnalazioni volte ad evidenziare il forte impatto sociale che gesti ed iniziative di solidarietà, rispetto e responsabilità hanno prodotto nel corso di questo critico anno, generando esempi di comportamento virtuosi e positivi.

Questa nuova idea inserita nel regolamento è dedicata a tutti gli studenti e insegnanti che, a titolo individuale o come gruppo di classe, hanno rappresentato, in questo periodo di crisi sociale dovuto all’emergenza sanitaria, un modello di promozione della cittadinanza attiva, della responsabilità civile e del fair play – illustra la professoressa Antonella Bianchi, coordinatrice di Educazione Fisica dell’Ufficio scolastico della Provincia di Arezzo e referente del progetto.- Verranno infatti premiati coloro che, in ambito scolastico, si sono distinti in attività culturali, scientifiche, artistiche sportive o di volontariato oppure studenti che hanno adottato comportamenti degni di nota, ispirati al senso civico, all’altruismo e alla solidarietà con particolare riferimento a questo momento di pandemia”.

Confermato, inoltre, per l’ottavo anno consecutivo, il Premio Speciale Fiamme Gialle “Studio e Sport”, frutto di una longeva e fruttuosa collaborazione tra il Premio Internazionale Fair Play – Menarini e il Centro Sportivo delle Fiamme Gialle. Destinato ai ragazzi delle scuole superiori della provincia aretina, l’ambito riconoscimento verrà assegnato allo studente che avrà saputo contemporaneamente conseguire i risultati migliori sia in ambito sportivo che dal punto di vista del rendimento scolastico. Lo studente vincitore riceverà il premio la sera del 1° settembre 2021, in piazza del Municipio a Castiglion Fiorentino, nel corso della cerimonia ufficiale di premiazione del XXV Premio Internazionale Fair Play – Menarini, insieme ai grandi big dello sport.