Individuati dalla Polizia e dai Carabinieri la banda autrice dei furti all’Equestrian Center del 11 settembre

Erano le 21.20 dell’11 settembre u.s. quando su linea d’emergenza 112 iniziavano ad arrivare alcune segnalazioni di furti appena perpetrati presso l’Equestrian Center di San Zeno.

Poco dopo, sempre su linea d’emergenza 112, giungeva un’altra segnalazione da parte di un testimone oculare dei predetti furti, il quale avvisava la Sala Operativa della Polizia di Stato di aver notato degli strani passaggi di materiali specificatamente connessi all’equitazione tra due veicoli da parte di quattro persone sospette, che si muovevano con fare frettoloso e che terminate le operazione sopradescritte si spostava in direzione Castiglion Fiorentino.

Alla luce di questi fatti, immediatamente la Sala Operativa della Questura di Arezzo allertava anche una pattuglia dei Carabinieri della zona, che unitamente alle Volanti della Polizia di Stato, iniziavano a pattugliare l’intera area territoriale alla ricerca dei quattro individui segnalati.

Dopo un’attenta attività di monitoraggio e perlustrazione, gli equipaggi di cui sopra riuscivano a rintracciare i due veicoli presso un albergo di zona nonché i Quattro soggetti segnalati.

Gli agenti operavano pertanto nell’immediatezza una perquisizione dei mezzi ove di fatto rinvenivano tutto il materiale precedentemente rubato; nell’occasione, dopo pochissimo tempo, uno dei quattro sospettati ammetteva di esser stato l’autore dei furti sopradescritti unitamente ai restanti tre.

Per tali motivi, i quattro venivano denunciati. Tutto il materiale rinvenuto, per un valore complessivo di circa 30.000 euro veniva recuperato e dopo una lunga attività di repertazione e catalogazione, veniva restituito ai legittimi proprietari.