Le Acli attivano un servizio per la sicurezza sui luoghi di lavoro

“Sos - Lavoro Sicuro” è un progetto inserito tra le iniziative proposte dallo Sportello Famiglia. I cittadini potranno, in totale anonimato, segnalare situazioni di rischio e pericolo sui luoghi di lavoro

AREZZO – Un servizio per tutelare la salute dei lavoratori e per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro. Il progetto, dal nome “Sos – Lavoro Sicuro”, è delle Acli di Arezzo che arricchisco le attività del neonato Sportello Famiglia prevedendo la possibilità di fare affidamento su una linea telefonica a cui segnalare situazioni di pericolo, omissioni o mancato rispetto delle normative in materia di prevenzione degli incidenti.

Il personale dell’associazione, garantendo il totale anonimato, avrà il compito di analizzare l’eventuale problematica e di avviare rapporti con enti e istituzioni pubbliche per valutare le possibilità di controllo e di intervento. La segnalazione potrà essere inviata con un messaggio su WhatsApp al numero 334/74.155.90, con il lavoratore che sarà poi ricontattato direttamente dalle Acli provinciali.

Il progetto integra la gamma di prestazioni condotte dallo Sportello Famiglia che, sostenuto con le risorse del 5×1000, è il nuovo servizio proposto presso la sede provinciale di via Guido Monaco per ascoltare le criticità di singoli cittadini o di nuclei familiari con l’obiettivo di fornire ascolto, orientamento e supporto nelle diverse pratiche della vita quotidiana.

Queste attività, condotte dai dipendenti aclisti e da volontari adeguatamente formati, rivolge una particolare attenzione alle problematiche lavorative, economiche, sociali e relazionali, facendo affidamento su sinergie con le diverse realtà impegnate in ambito socio-assistenziale sul territorio cittadino o con professionisti in diversi settori. Tra i servizi previsti, ad esempio, rientra il sostegno nelle pratiche per la richiesta dello Spid, l’identità digitale che è oggi fondamentale per accedere a numerose prestazioni della pubblica amministrazione.

«Uno degli obiettivi delle Acli – commenta il presidente provinciale Luigi Scatizzi, – è lo sviluppo di una più incisiva cultura della sicurezza e della prevenzione nei luoghi di lavoro. Ogni ente e ogni azienda ha il dovere di tenere alta la sensibilità verso queste tematiche, di investire in prevenzione e di dedicare attenzione al rispetto delle normative: il progetto “Sos – Lavoro Sicuro” ambisce a fare emergere situazioni di pericolo in totale anonimato e ad attivare gli eventuali controlli facendo perno su un servizio come lo Sportello Famiglia che riteniamo centrale per garantire supporto, vicinanza e orientamento riferiti a diverse problematiche».