Marco Maisano ad Officine Social Movie per la serata che premia il Miglior Cortometraggio

Terza serata del festival a firma Orchestra Multietnica di Arezzo e Officine della Cultura legato al concorso di cortometraggi dedicato alle tematiche del sociale e alla diffusione di contenuti che promuovano i valori della solidarietà, dell’accoglienza, dell’inclusione sociale, della diversità culturale, dei diritti

Lunedì 5 luglio il festival Officine Social Movie torna all’Arena Eden di Arezzo con una nuova serata dedicata all’arte dei cortometraggi nel segno della “sostenibilità” etica, ambientale e antropologica. Inizio alle ore 21:15 per un evento a ingresso gratuito a firma Orchestra Multietnica di Arezzo e Officine della Cultura con la preziosa collaborazione degli studenti del Liceo Artistico “Piero della Francesca”.

«Raccontiamo quella parte del nostro vissuto collettivo che di regola trova spazio solo tra le pagine di cronaca nera – commenta Luca Roccia Baldini, direttore artistico del Festival – solo perché, temo, parlare di diritti, di solidarietà e di inclusione non fa audience. I cortometraggi in concorso dimostrano invece che esiste una narrazione vivida, articolata, legata alle tematiche del sociale, e artisti capaci di leggere il reale in profondità, con un alto senso civico».

Sarà il giornalista Marco Maisano a dare il via alla terza giornata del festival, in streaming, presentando il docu-film “L’arte”, uno dei temi della trasmissione “Piacere Maisano” su TV8, approfondendo i tanti aspetti della filiera produttiva ed estetica del mondo dell’arte. Protagonisti principali saranno tuttavia i premiati del concorso di cortometraggi Officine Social Movie con le loro opere di breve durata ma di grande impatto emotivo. In particolare saranno consegnati il Premio Libertà di Gusto assegnato da Prodigio Divino; il Premio Nessun Uomo è un’Isola assegnato dalla Sezione Soci Arezzo di Unicoop Firenze; il Premio Linguaggio Giovanile assegnato dagli studenti del Liceo Artistico aretino e il Premio per il Miglior Cortometraggio riconosciuto dalla giuria di qualità del festival presieduta da Ottavia Piccolo e di cui anche Maisano fa parte.

Nel frattempo questi i nomi dei premi assegnati nelle due precedenti giornate del festival: Miglior Attrice Alice Di Demetrio e Miglior Attore Vinicio Marchioni per “Il Gioco” di Alessandro Haber; Miglior Regia a Chris Holt per “3 Sleeps”; Premio Autismo Arezzo a “Dopo di Noi” di Alessio Miceli.

La partecipazione al festival e concorso di cortometraggi Officine Social Movie è gratuita. Si segnala che fino al 4 luglio, dalle ore 17:30 e fino alle ore 20:00, presso la Sala Eden sarà possibile vedere tutti i cortometraggi finalisti in concorso in assoluta tranquillità e partecipare alla votazione per il Premio Giuria Popolare, a cui è possibile partecipare anche votando attraverso il sito www.officinesocialmovie.com.

Officine Social Movie è un progetto di Orchestra Multietnica di Arezzo, Officine della Cultura e Cesvot in collaborazione con il Liceo Artistico Coreutico Scientifico Internazionale “Piero della Francesca” annesso al Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” di Arezzo, Associazione Autismo Arezzo, Poti Pictures e il contributo della Fondazione CR Firenze, del Comune di Arezzo nell’ambito del bando “#ripARtiamoinsieme – Giovani Protagonisti – Il Comune ti coinvolge”, di Prodigio Divino e della Sezione Soci Arezzo di Unicoop Firenze. Protagonisti speciali dell’evento proprio gli studenti del Liceo aretino, animatori dei tanti aspetti della complessa macchina del festival, dalla giuria dei cortometraggi in concorso, all’organizzazione, alla promozione social.

Ulteriori informazioni presso Officine della Cultura, tel. 0575 27961 – 3388431111 – [email protected].