Medici specializzandi per campagna di vaccinazione, in attesa della legge per i contratti

medico

Le aziende sanitarie territoriali potranno pubblicare gli avvisi per il reclutamento dei medici specializzandi, da impiegare nella campagna di vaccinazione, appena sarà approvata la norma che rende possibile stipulare i contratti.

La Regione Toscana è, dunque, in attesa che venga promulgata la legge che renda possibile alle Aziende sanitarie la contrattualizzazione diretta dei medici specializzandi – su base volontaria -, attualmente di competenza esclusiva del commissario straordinario della Protezione civile.

Dal canto loro, le aziende sanitarie territoriali hanno già pronti gli avvisi per il reclutare i medici specializzandi, che non siano titolari di altri incarichi da parte del Servizio sanitario regionale, mediante contratti di collaborazione coordinata e continuativa, di norma di durata di 3 mesi, rinnovabili per altri 3, con copertura assicurativa aziendale (è esclusa, ai sensi di legge, la colpa grave).

A oggi, lo ricordiamo, la presentazione della candidatura sul bando nazionale non preclude la partecipazione al successivo bando regionale, fermo restando che i due incarichi non sono cumulabili.