Montevarchi: domenica 5 dicembre appuntamento dedicato a Dante con il cinema d’essai

Le proiezioni riguarderanno il cortometraggio “Dante sulla bocca di tutti” e il film restaurato e sonorizzato “Inferno” del 1911.

MONTEVARCHI. Un doppio appuntamento con il cinema d’essai dedicato alla figura di Dante Alighieri nei 700 anni dalla sua morte. E’ quanto accadrà domenica 5 dicembre all’Auditorium Comunale di via Marzia, con ingresso gratuito, ma previo controllo del green pass, ad iniziare dalle ore 18.15.

Prima sarà proiettato Il cortometraggio “Dante sulla bocca di tutti” della durata di 20’, un progetto ideato dal regista  Alessandro Perrella.  Il titolo ricorda la grandezza, la popolarità e l’attualità della poesia dantesca. Il progetto è costituito da un insieme particolare di arti visive. Le illustrazioni create da Anna Bartolini e ispirate a vari canti della Commedia, sono state animate con moderni effetti speciali, commentate e narrate dalla voce di Mimmo Strati  e sottolineate da brani musicali di Franz Liszt, Marco Frisina e Marco Giustini. La scelta dei canti ha privilegiato una loro attualizzazione del momento che stiamo vivendo.

Si inizia con gli ignavi, l’indifferenza di fronte al male, per continuare con  Paolo e Francesca che narrano la perenne attualità del sentimento d’amore, il più sublime e sovversivo. Si prosegue con Farinata degli Uberti, fiero rivale politico del poeta, per arrivare ad Ulisse che simboleggia la sete di conoscenza dell’uomo. Poi la bestialità dell’odio politico del Conte Ugolino, la figura di Manfredi, uomo di potere e d’armi, e Cacciaguida che esorta Dante  a non farsi piegare dal senso di colpa. Il cortometraggio si chiude  con la profonda dottrina e la commossa dolcezza della preghiera alla Vergine cui il regista ha dato il volto della Madonna del Parto, altissima espressione dell’arte pierfrancescana.

Successivamente sarà proiettato il film “Inferno” del 1911, della durata di 45’, un’opera in bianco e nero restaurato dalla Cineteca di Bologna. Uno dei capolavori per il quale si distinsero i produttori italiani dell’epoca per il grande impegno letterario e artistico in ambito europeo. Il testo del film è stato scritto da Ornella Stella. Voce narrante, Luca Biagini. L’edizione italiana è stata diretta da Alessandro Perrella.

Alessandro Perrella è un attore, regista, scrittore, sceneggiatore, montatore, scenografo, assistente alla regia, è nato il 21 dicembre 1945 Nei suoi 17 anni di carriera come regista ha diretto.

L’iniziativa è stata proposta recentemente al Cinema Teatro “Petrarca” di Arezzo dove ha riscosso notevole successo.