Sibylla Tales accende il Petrarca con le scuole di Z Generation meets Theatre

Secondo appuntamento della rassegna ideata da Officine della Cultura in diretta dal teatro per gli studenti in Dad

Martedì 30 marzo alle ore 10:00 il Teatro Petrarca torna ad accendere i propri riflettori sul palcoscenico grazie alla rassegna Z Generation meets Theatre a cura di Officine della Cultura con il contributo di Regione Toscana, Comune di Arezzo, Fondazione CR Firenze, Fondazione Guido d’Arezzo e Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

In scena, riservato per le scuole, lo spettacolo “Sibylla Tales” con Enrica Zampetti in una produzione firmata da Zaches Teatro e Straligut Teatro. Regia e drammaturgia di Luana Gramegna. Scene, costumi, luci e pupazzi di Francesco Givone. Musiche originali di Stefano Ciardi. Costumi di Giulia Piccioli. Operatore video in piano sequenza Sergio Licatolosi.

Lo spettacolo sarà visto in diretta streaming dagli studenti degli istituti aretini che hanno aderito al progetto, integrando così il teatro, nella sua modalità “a distanza”, a favore di videocamera, all’interno della DAD, facendone prezioso strumento di lettura e dialogo. In particolare protagonisti del confronto saranno gli studenti del Liceo Psicopedagogico “Vittoria Colonna” indirizzo Teatrale, del Liceo Artistico “Piero della Francesca” indirizzo Multimediale e del Liceo Classico e Musicale “Francesco Petrarca”.

Sibylla Tales”, spettacolo vincitore del progetto Live Streaming Theatre 2020 presso Spazio Rossellini – Polo Cuilturale Multidisciplinare della Regione Lazio, è uno spettacolo immersivo che usa i mezzi espressivi propri del teatro pur pensato per la fruizione in video, streaming e live streaming. Destinato ad un pubblico di bambini e adulti allo stesso tempo, è uno spettacolo legato al motivo del bosco come luogo entro cui ci si smarrisce impauriti e si va coraggiosamente alla ricerca di se stessi.

L’occhio della videocamera e quello del pubblico coincidono nell’entrare all’interno di un luogo misterioso e suggestivo per seguire nella sua opera una bizzarra ricercatrice, ispirata alla figura dell’appassionata naturalista e pittrice Marie Sibylla Merian. Armata di pinzette e torcia, Sibylla indaga, studia e cataloga insetti, piante, presenze che trova nel bosco e attraverso i quali darà vita a fiabe di lunga tradizione che si intrecciano con la propria personale esperienza.

In questo periodo Officine della Cultura sta inoltre raccogliendo le adesioni per le repliche di “Z Generation meets Theatre” che coinvolgeranno a primavera i Comuni della Val di Chiana aretina, in particolare gli Istituti Scolastici di qualsiasi ordine e grado dei Comuni di Monte San Savino, Lucignano, Marciano della Chiana e Cortona. Le scuole e i docenti interessati a prendere parte al progetto possono scrivere a [email protected] o telefonare ai numeri 0575 27961 (orario 10:00 – 13:00) o 338 8431111.

La rassegna “Z Generation meets Theatre” anno 2021, il teatro incontra le nuove generazioni nel web, è realizzata con il contributo di Regione Toscana e Fondazione CR Firenze. Ulteriori informazioni: www.officinedellacultura.org.

.