Tre ori e due argenti per i Master della Chimera Nuoto

Il gruppo di nuotatori adulti è tornato in vasca con buoni risultati al Trofeo Buonconvento. Chiara Fucini, Valentina Palazzi e Massimiliano Santini si sono divisi le cinque medaglie finali

AREZZO – Tre ori e due argenti per i Master della Chimera Nuoto. Il gruppo di nuotatori con più di venticinque anni di età ha vissuto le emozioni del ritorno in vasca dopo quasi un anno di stop in occasione dell’undicesimo Trofeo Buonconvento a cui erano presenti diciannove squadre e centoventi atleti da tutto il centro Italia.

La Chimera Nuoto ha gareggiato con cinque adulti che, guidati da Marco Licastro, hanno avuto l’occasione di vivere una manifestazione agonistica di buon livello in cui hanno testato la loro preparazione e la bontà del percorso intrapreso in vista dei Campionati Toscani di febbraio.

Tra le grandi protagoniste della manifestazione è rientrata Chiara Fucini del 1993 che, nella categoria Master25, ha trionfato in entrambe le gare disputate, piazzandosi al primo posto nei 100 misti e nei 400 stile libero. Una doppia medaglia è arrivata anche con Valentina Palazzi del 1989 che, nei Master30, ha vinto i 100 stile libero ed è arrivata seconda nei 50 stile libero, poi ad arricchire ulteriormente il medagliere ha contribuito Massimiliano Santini del 1977 che ha colto l’argento nei 100 misti dei Master40. Particolarmente positiva è risultata anche la prova di Paolo Donnini del 1965 che, tra i Master55, ha sfiorato il podio nei 200 stile libero e nei 400 stile libero dove ha centrato un doppio quarto posto, mentre a chiudere la squadra della Chimera Nuoto presente a Buonconvento è stato Simone Pancini del 1972 che è arrivato quinto nei 100 misti e sesto nei 50 stile libero tra i Master45.

«I Master sono tornati in vasca dopo un anno caratterizzato da mancanza di gare e da difficoltà nell’allenarsi con continuità – commenta Licastro, – ma al Trofeo Buonconvento sono riusciti immediatamente a cogliere buoni risultati nelle diverse specialità e nelle diverse categorie. Questi piazzamenti testimoniano come il nuoto sia una disciplina che permette a persone di tutte le età di impegnarsi in uno sport e di trovare soddisfazioni».