“Una poesia per Raggiolo”: un’iniziativa per raccontare il borgo casentinese

L’invito è ad inviare una poesia o un estratto di una poesia capaci di esprimere l’identità di Raggiolo.

RAGGIOLO (AR). Raccontare e rappresentare il borgo di Raggiolo attraverso il patrimonio poetico italiano. “Una poesia per Raggiolo” è il nome della nuova iniziativa promossa dalla Brigata di Raggiolo che, al via da mercoledì 8 dicembre, ambisce a creare un collegamento tra le parole dei poeti e le specificità del piccolo paese casentinese alle pendici del Pratomagno. L’invito è ad individuare un’intera poesia o un suo estratto capaci di esprimere e di interpretare un elemento identificativo di Raggiolo tra i silenziosi vicoli in pietra, la verdeggiante natura circostante o le antiche tradizioni, inviandoli con una mail a [email protected] entro sabato 8 gennaio 2022.

“Una poesia per Raggiolo” rientra tra le iniziative del periodo natalizio volte a consolidare il legame tra le persone e il luogo, rivolgendosi a chi vive o ha vissuto il borgo: abitanti di ieri e di oggi, turisti e artisti, villeggianti e amanti della montagna. Ognuno potrà, attraverso la sua sensibilità e il suo gusto, contribuire ad una raccolta di testi che saranno prima condivisi sui social network della Brigata di Raggiolo e che potranno poi diventare materiale per un evento da mettere in scena la prossima estate, dando così nuovamente vita ad una mobilitazione che permetterà di raccontare e valorizzare il luogo attraverso un inedito sguardo poetico.

«L’iniziativa – commenta Franco Franceschini, presidente della Brigata di Raggiolo, – vuole testimoniare il legame tra Raggiolo e la poesia che già è possibile respirare semplicemente camminando tra i vicoli del borgo. Le poesie sono in grado di evocare luoghi, emozioni e ricordi: l’idea è di utilizzare le parole dei grandi poeti del passato come strumento di ispirazione per raccontare e per rappresentare Raggiolo».