Zona Campo di Marte: 33enne denunciato dai carabinieri, aveva con se un coltello e di 3gr di hashish

Nella serata di ieri i carabinieri della compagnia di Arezzo, nell’ambito dei consueti ed implementati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione degli illeciti in genere e con lo scopo anche di prevenire eventuali fenomeni di degrado urbano nel centro del capoluogo, hanno proceduto alla denuncia a piede libero di un uomo di cittadinanza ghanese di 33 anni che si trovava nei giardini di Campo di Marte, insieme ad altri soggetti.

L’operazione svolta dai militari, che rientra in una serie di attività mirate su alcune zone sensibili della città, svolta con tre pattuglie dedicate e coordinate dalla locale centrale operativa provinciale, ha permesso di monitorare con più attenzione alcune aree problematiche di Arezzo, come appunto la zona dei giardini di Campo di Marte, consentendo l’identificazione ed il controllo, in più episodi, di alcuni cittadini extracomunitari ed italiani, maggiorenni e minorenni, in orario tardo serale.

Uno di loro, alla vista dei carabinieri, ha cercato da subito di allontanarsi e darsi alla fuga, ma è stato immediatamente notato e repentinamente bloccato dai militari, dopo un breve inseguimento a piedi.

L’uomo fermato, già noto, che annovera una serie di pregiudizi penali, vista la sua condotta alquanto strana, è stato perquisito e nella sua disponibilità veniva rinvenuto un coltello di genere vietato e all’interno del suo marsupio alcuni pezzi di hashish per un totale di 3 grammi, il tutto era sottoposto a sequestro penale.

Lo stesso è stato quindi deferito in stato di libertà all’a.g. per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto ingiustificato di armi.