Aggressioni e molestie alle donne. L’assessore Carlettini: “Ferma condanna e solidarietà alle vittime”

L’assessore alle pari opportunità Giovanna Carlettini commenta così gli episodi di aggressione e molestie avvenuti in città subiti e denunciati in questi giorni da alcune donne.

Giovanna Carlettini
Giovanna Carlettini

AREZZO. “Condanna ferma per gli episodi di molestie e aggressione che si sono verificati in questi giorni e solidarietà piena alle donne che ne sono state vittime. C’è evidentemente ancora molto da fare sul piano culturale e della sensibilizzazione per educare al contrasto della violenza di genere, e costante deve essere l’attenzione da parte delle istituzioni.

L’impegno in questo senso rappresenta una priorità concreta di questa Amministrazione, che molto ha fatto, fa e sta facendo per informare e sostenere tutte quelle iniziative a favore della maggiore diffusione di una cultura del rispetto, fondamentale per una società sempre più evoluta. Ne è esempio concreto l’intenso mese di eventi, quello di novembre, che hanno coinvolto l’intera cittadinanza e in particolar modo i più giovani, coloro ai quali è affidato il compito di correggere e superare definitivamente la piaga della violenza contro le donne per una una corretta cultura della relazione uomo-donna, in ogni sua sfera.”

L’assessore alle pari opportunità Giovanna Carlettini commenta così gli episodi di aggressione e molestie avvenuti in città subiti e denunciati in questi giorni da alcune donne. Una cronaca che ha destato allarme e alzato il livello di attenzione anche da parte della Polizia Municipale che ha provveduto ad intensificare i controlli in città nelle ore serali.