“Become a Pirate!”: a Le Fornaci si parte con “Sulla rotta dell’isola del tesoro”

Sabato 12 ore 21:15 e domenica 13 novembre ore 17:00

Prende avvio la nuova stagione teatrale al teatro Le Fornaci di Terranuova. Il primo appuntamento in programma è “Sulla rotta dell’isola del tesoro. La vera storia della pirateria”, sabato 12 ore 21:15 e domenica 13 novembre ore 17:00, uno spettacolo per un pubblico dagli 8 anni in su.

Una produzione KanterStrasse – Giallo Mare Minimal Teatro, con regia di Renzo Boldrini e Simone Martini, drammaturgia Simone Martini, disegno luci Marco Santambrogio, costumi Silvia Lombardi, scene Eva Sgrò e fonoscenografia Roberto Bonfanti. Con Daniele Bonaiuti, Simone Martini, Alessio Martinoli, Tazio Torrini. Con il sostegno di Fondazione CR Firenze.

Chi non ha mai sognato di essere un pirata? Chi non è mai rimasto affascinato dal quel senso di libertà e spregiudicatezza da sempre associato al mondo dei gentiluomini di ventura? Chi, leggendo L’Isola del tesoro di Luis Stevenson, non si è mai chiesto chi erano veramente Long John Silver e Billy Bones? Il lavoro messo in scena prova a rispondere a questa domanda, perché ai tempi di Stevenson, i pirati erano un ricordo recente e le loro storie sulla bocca di tutti mentre adesso ci appaiono come un romantico eco del passato.

La pirateria, già presente ai tempi dei Fenici, dell’Impero Romano è un fenomeno vivo ancora oggi, ma il periodo storico che andremo ad affrontare in questo epico racconto è quello della cosiddetta età d’oro della pirateria. A cavallo tra il XVII e il XVIII secolo, il nuovo mondo, divenne teatro di numerosi conflitti militari, politici ed economici tra le super potenze del periodo. Francia, Spagna e Inghilterra si contendevano terre, ricchezze e soprattutto il predominio dei mari. Il capitalismo cominciava a presentarsi al mondo e la Compagnia delle Indie estendeva la sua influenza sullo scacchiere globale.

In questo lontano mondo, dove ancora tutte le bandierine non erano state posizionate, un gruppo eterogeneo di furfanti, avidi, poeti e sognatori decise di fondare una propria Repubblica a Nassau, nell’isola di New Providence nei Caraibi. Questi furono i tempi del Capitano Hornigold, Jennings, Black Sam e Barbanera. Ma chi erano veramente i pirati? E cosa li spingeva a rischiare continuamente la vita? Sulla rotta dell’Isola del Tesoro parla di pirati, delle loro imprese e di quell’ossessione per il tesoro, che Luis Stevenson con i suoi personaggi ha trasformato in un topos ormai inscindibile dalla figura del pirata.