Cortona: la stagione teatrale prosegue con “Le verdi colline dell’Africa”

Sabina Guzzanti

Dopo l’apertura da tutto esaurito con Lodo Guenzi, la stagione del Teatro Signorelli prosegue giovedì 1 dicembre alle 21 con Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi. Il turno verde di abbonamento comincia con «Le verdi colline dell’Africa», un personalissimo tributo di Sabina Guzzanti al testo “Insulti al pubblico” dello scrittore e drammaturgo austriaco Peter Handke.

Un testo provocatorio e dissacrante che non racconta deliberatamente nulla, infatti, non c’è una storia, né una scenografia e nemmeno i personaggi. L’unica cosa che rimane è il pubblico e l’energia vitale di una delle autrici più libere e creative nel panorama italiano che prenderà di mira le abitudini e il torpore intellettuale degli spettatori, ponendoli al centro di un gioco divertente e irriverente. Questo voleva Handke, e questo ci regalerà Sabina Guzzanti. Uno spettacolo ma soprattutto un gioco che ruota intorno ad un serissimo confronto sul teatro e la sua essenza.

Per acquistare il biglietto rivolgersi agli uffici Terretrusche, in via Nazionale 42 Cortona, telefonicamente allo 0575 606887 (lun.-ven. 09-13; 14.30- 18.30) e anche online sul sito di biglietteria https://www.webtic.it/#/shopping?action=loadLocal&localId=5275

Prossimo appuntamento il 13 dicembre è di scena la danza con le coreografie di Aurelie Mounier sulle note de «Le quattro stagioni» di Vivaldi, con Giacomo Bianchi al violino e al cembalo il maestro Lorenzo Feder. Il 19 dicembre è in programma il concerto di Natale dell’Orchestra regionale della Toscana diretta dal maestro Daniele Rustioni con Francesca Dego solista in un repertorio da Prokof’ev a Beethoven. Il 2023 della stagione teatrale riparte il 17 gennaio è la volta di Massimo Ghini e Paolo Ruffini in «Quasi amici», che concedono il bis per il turno verde il 18 gennaio.

Il 15 febbraio arriva Stefano Accorsi con «Azul», il 2 febbraio saranno di scena Gioele Dix e Valentina Cardinali in «La corsa dietro il vento – Dino Buzzati o l’incanto del mondo». Il 3 marzo torna la musica con la Cor-Orchestra con lo «Stabat Mater» di Giovan Battista Pergolesi, il 15 marzo sul palco salirà il Balletto di Siena in «That’s amore». La conclusione è affidata a Sergio Castellitto in «Zorro» il 30 marzo con bis il giorno seguente per il turno verde.