Decine di persone in coda davanti alla Questura di Arezzo per depositare la denuncia dell’avv. Marco Mori a carico del Governo Draghi


AREZZO. E’ un segnale forte quello che decine di cittadini si sono decisi a lanciare contro il sistema politico italiano, presentandosi alla Questura di Arezzo per depositare la denuncia dell’Avvocato Marco Mori contro il governo Draghi. Nello specifico, la denuncia, che non comporta alcunché dal punto di vista penale, è rivolta a questo farmaco sperimentale obbligatorio e vincolante con il quale milioni di Italiani si sentono ricattati. L’invito che emerge da questa azione dimostrativa è quello di combattere anche tramite questi strumenti legali, avvalendosi dell’aiuto di quegli avvocati che possono garantire il loro supporto anche in forma gratuita.

Qualora altri cittadini volessero compiere lo stesso atto, il documento è reperibile sia durante le manifestazioni del No Paura Day, che si svolgono ogni sabato (la prossima il 29 gennaio alle 17 in piazza San Jacopo), sia recandosi al banchino presente ogni martedì sempre in piazza San Jacopo dalle 10 alle 20, oppure è possibile scaricarlo tramite il sito dell’Avvocato Mori.

Al di là delle varie etichette con cui vengono marchiate le persone, è necessario soffermarsi e riflettere su ciò che ci viene trasmesso quotidianamente dai media, andando al di là delle parole e provando ad abbandonarci ad un altro tipo di informazione. Un’informazione diversa, che verte su un principio importante: il Green Pass resta un mero discorso politico ed economico senza alcuna validità sanitaria.