Demos sul parco del Tortaia: “Rimettere i giochi per bambini”

“Sono scomparsi, tolti all’uso quotidiano, al parco del Tortaia i giochi per bambini non ci sono più. Là dove generazioni di piccoli si sono cimentati sull’altalena, gli scivoli, dove genitori e nonni hanno addestrato piccoli al divertimento giocoso, ai primi movimenti sincroni. 

Oggi di tutto questo non è rimasto che un mini scivolo giallo verde: fa tenerezza, dietro le panchine, sembra quasi abbandonato a sé stesso. Prospicente ai numeri civici 100 e102, fino a qualche settimana fa l’area attrezzata pulsava di vita, le panchine sempre piene, tanti bambini e ragazzi a divertirsi nell’area attrezzata a giochi e una multiforme umanità che animava questa porzione di parco.

Da tempo al parco Tortaia percorsi attrezzati ad attività ginniche scompaiono o se vetusti non vengono rimpiazzati, ora è la volta dell’area giochi, abbiamo visto la sua scomparsa che ci auguriamo temporanea. Da più di 20 anni DEMOS svolge il suo impegno civile dalla parte della comunità solidale. C’interessa la comunità, la sua vita sociale, la vivibilità ambientale, anche la scomparsa di giochi per bambini ci appare un vulnus alla qualità della vita. Quell’area giochi era un esempio di svago sano e all’aria aperta, un luogo d’incontro per i grandi, di divertimento e sviluppo delle prime conoscenze di mobilità per i più piccoli. Il Tortaia nei decenni si è sviluppato positivamente e ha un parco che con una maggiore cura può divenire ancora più bello. Forse la “scomparsa” dell’altalena e dei giochi per bambini è solo temporanea. Forse l’altalena aveva bisogno di una maggiore cura ed è temporaneamente “a riposo” in attesa di un ripristino. Ce lo auguriamo.

Il Viaggio di DEMOS nei quartieri Arezzo continua e ora la volta del Tortaia, ai suoi invisibili, dei suoi luoghi da migliorare, della sua cura, del suo decoro e anche il parco ha urgente bisogno di una sistemazione per accrescerne la bellezza. 

Decoro di Arezzo, cura del parco Tortaia, appartengono a quella linea di attenzione sociale che l’Osservatorio dei cattolici democratici perora e porta avanti con campagne d’opinione. Opinioni che fanno parte della strategia dell’attenzione per lo sviluppo di Arezzo sui piani civile, sociale, culturale.

Riportare i giochi per bambini al parco Tortaia è gesto di attenzione amministrativa, di sintonia con tante famiglie e attese di cittadinanza.

In sintesi: ascoltare la comunità, gesto di solidarietà, comunità solidale”.