Dove sei mondo bello di Sally Rooney

di Roberto Fiorini

Beautiful World, Where Are You? di Sally Rooney è un romanzo stupendo.
In Italia è stato pubblicato da Einaudi con il titolo Dove sei mondo bello.
Le prime copie di Beautiful World, Where Are You sono state vendute per centinaia di dollari online, un vero e proprio caso letterario.
Come i libri precedenti della Rooney – Conversations with Friends del 2017 e Normal People del 2019 – anche questo nuovo romanzo potrebbe essere riassunto riduttivamente come storia riguardante le interessanti vite amorose di un gruppo di giovani dublinesi marxisti ed intellettualmente scontenti.

Mentre il mondo attorno a noi sta crollando, è moralmente difendibile chi dedica la propria vita all’amore, alle relazioni e al piacere estetico?
In effetti le storie d’amore forniscono lo scheletro della trama di questo romanzo, e la Rooney le delinea con penna caratteristica ed acuta, in dinamiche in continua evoluzione e scene di sesso incredibilmente intime.
Alice è il nome del personaggio principale.
Come l’autrice anche Alice ha recentemente pubblicato due romanzi che sono stati accolti da pubblico e critica entusiasticamente.
Ha sofferto di depressione e adesso è in convalescenza in una grande casa presa in affitto in una piccola città irlandese.

In quel luogo stringe una relazione con Felix, un magazziniere che incontra su Tinder e che le dice in modo perentorio che non ha intenzione di leggere i suoi romanzi.
Inizia così una relazione animata contemporaneamente dall’apparente disprezzo di Felix per il lavoro di Alice e dalla ammirazione di lei per lui.
Una dinamica fondamentalmente falsa che maschera qualcosa di più oscuro.
Poi c’è la migliore amica di Alice, Eileen, che lavora in una rivista letteraria, piange la sua recente rottura con il fidanzato di lunga data e vive in un appartamento a Dublino condiviso con una coppia sposata.
Si sta avvicinando ai 30 anni e sta iniziando a temere che non crescerà mai.
Eileen ha un amico d’infanzia, Simon, 35 anni, bello e ricco.
Eileen e Simon sono chiaramente innamorati l’uno dell’altro – si percepisce fin dalla prima pagina del libro – ma si tratta di una relazione in punta di piedi, entrambi fanno finta di non rendersi conto di ciò.

Sally Rooney ci regala due storie d’amore raccontate in terza persona.
L’occhio dell’autrice è come l’obiettivo di una macchina fotografica che mostra soltanto i movimenti fisici dei personaggi, i loro dialoghi, le emozioni che le loro espressioni facciali sembrano suggerire.
Una prosa in terza persona che si fonde alla perfezione con le mail sconclusionate da tra Alice ed Eileen.
Nello loro conversazioni scritte entrambe raccontano di un mondo in crisi.
L’ambiente sta crollando, i movimenti politici di destra reazionari sono in ripresa e la maggior parte della popolazione mondiale vive in una povertà schiacciante per sovvenzionare la ricchezza inconcepibile del resto del mondo.
Eppure, nella loro vite quotidiane, entrambe trovano più preoccupanti i loro travagli romantici, le loro carriere, le loro famiglie e le amicizie.

Due donne meravigliosamente umane nella loro per certi versi superficialità.
Il problema con il romanzo americano contemporaneo è che si basa per la sua integrità strutturale sulla soppressione delle realtà vissute della maggior parte degli esseri umani sulla terra“, proclama Alice in una e-mail a Eileen.
I protagonisti si lasciano o stanno insieme? In questo mondo, cosa importa? Quindi il romanzo funziona sopprimendo la verità del mondo, impacchettandola strettamente sotto la superficie scintillante del testo” continua.
Sono d’accordo che sembra immorale investire energie nelle banalità del sesso e dell’amicizia quando la civiltà umana sta affrontando il collasso – risponde Eileen – ma allo stesso tempo, questo è ciò che faccio ogni giorno”.
I personaggi della Rooney sono intelligenti e profondi ma anche imperfetti, spesso esasperanti e tristemente insicuri.

Non succede molto in Beautiful World: i giovani si piacciono, dormono l’uno con l’altro, si fraintendono, dormono di nuovo l’uno con l’altro.
Combattono attraverso le molte insicurezze che affliggono i millennial.
Simon è insoddisfatto della sua carriera; Eileen si sente come se non fosse riuscita a vivere all’altezza del suo potenziale; Alice pensa che la sua scrittura sia politicamente inutile e Felix odia il suo pessimo lavoro.
Sono fondamentalmente soli.
Rooney scrive di amore e sesso con profondità e sensibilità, ma non prende mai troppo sul serio nessuno dei due argomenti.

Questo non vuol dire certo che questo non sia un romanzo maledettamente serio.
Ogni frase ti costringe a leggere di più.
Alice ed Eileen si spostano fluidamente tra un discorso formale e lo slang, tra argomenti globali e personali, evidenziando la loro educazione e la loro posizione di nativi digitali immersi nella cultura di Internet e nel ciclo infinito delle notizie.
E la Rooney eccelle nel rappresentare i modi densamente stratificati e vari che questa generazione comunica.

Scritto con immensa abilità e illuminato da un’intelligenza infinitamente incisiva, Beautiful World, Where Are You non vale solo la pena di essere letto, vale la pena di essere vissuto così come è: avvincente, romantico e insopportabilmente triste.
Uno dei migliori romanzi che ho letto negli ultimi anni.
Sally Rooney comprende le complessità dell’amore e la sua intimità radicale.
Una scrittura decisa, di commovente onestà e sincerità.
Beautiful World, Where Are You è una lettera d’amore a tutti noi, a tutti i modi in cui amiamo.
Ogni frase è scritta come fosse una sceneggiatura di un film.