Festival Cauthamente: a Cortona due giorni per parlare di scienza

Libri, arte, droni e realtà aumentata il 7 e 8 ottobre

Il cambiamento climatico visto dallo spazio, la fisica in cucina, la realtà aumentata, i droni e i robot insieme ad un parterre di addetti ai lavori, ricercatori e scienziati con tre istituti scolastici superiori. È questa la formula del Festival della scienza Cauthamente, che si terrà il 7 e 8 ottobre al Centro convegni Sant’Agostino. Un appuntamento nato grazie al contributo del Comune di Cortona dal proposito dell’associazione Cautha di “mettere insieme” più soggetti, più generazioni, più punti di vista, più attività con lo scopo comune di fare divulgazione a vari livelli: dal divertimento agli interventi più impegnati, l’offerta culturale mira a coinvolgere qualsiasi tipo di pubblico.

La presentazione del festival è avvenuta stamani, martedì 4 ottobre: «Esprimiamo un particolare apprezzamento per questo nuovo appuntamento – dichiara l’assessore alla Cultura, Francesco Attesti – l’idea del nostro assessorato era quella di realizzare un festival dedicato alla divulgazione scientifica e riscontriamo un bel risultato in questo programma: da una parte vediamo impegnati tanti giovani, dall’altra notiamo la presenza di relatori di grande qualità». 

Fra i vari appuntamenti, a Cortona si parlerà di fisica in cucina con Andrey Variamov, di cambiamento climatico visto dallo spazio con Luisella Giulicchi, de «La fisica che ci piace» con Vincenzo Schettini e de «L’eredità di Mileto, la meraviglia filosofica» con Matteo Saudino: dalla mattina alla sera di venerdì e di sabato, si avvicenderanno interventi che tratteranno l’argomento della scienza e della divulgazione scientifica a trecentosessanta gradi; dalla fisica alla filosofia, passando per la matematica, la biologia, l’arte e la storia. Il tutto si aprirà con i saluti delle autorità e dei partner alle 10:30 di venerdì 7 e si chiuderà con la tavola rotonda “Scienza e divulgazione” di sabato 8 alle 17:30.

I laboratori, a cura degli istituti scolastici superiori Giovanni da Castiglione, Luca Signorelli e Guido Marcelli, saranno ospitati nelle sale Pancrazi, Assedio e Severini e si occuperanno rispettivamente di fisica, biologia, robotica e realtà aumentata. I ragazzi degli istituti superiori potranno così rendersi protagonisti con interventi nati dalle loro personali inclinazioni, offrendo alla comunità un bagaglio eterogeneo di conoscenze pure e applicate. 

La sala Berrettini sarà dedicata alla presentazione di libri a tema scientifico: gli autori dialogheranno con Francesca Scartoni di «A spasso con lo scrittore». Le opere saranno dunque acquistabili tramite la libreria Nocentini che sarà presente all’interno del Centro Convegni.

Il Portico sarà infine dedicato a un’esposizione artistica di Monica Zeoli sulle imperfezioni del corpo umano e all’iniziativa «Uno, nessuno e centomila», nata dalla collaborazione con il Comune di Castiglion Fiorentino. I libri raccolti dalla comunità cortonese saranno acquistabili al prezzo simbolico di un euro e il ricavato sarà interamente devoluto all’associazione Glio.Ma Marco Calicchia per la ricerca contro il glioblastoma.

«L’unione dei soggetti che prenderanno parte al festival andrà anche nella direzione di un incontro intergenerazionale – dichiara Iacopo Mancini, presidente dell’associazione culturale Cautha – le scuole medie del territorio faranno infatti visita ai laboratori nella mattina di venerdì, incontrando i ragazzi degli istituti superiori con i loro interventi nell’ottica dell’orientamento in entrata. Allo stesso tempo i ragazzi degli istituti superiori potranno entrare in contatto con studenti universitari e ricercatori, nonché con docenti di scuola superiore e docenti universitari». 

Il Centro convegni di via Guelfa ospiterà un vero e proprio villaggio scientifico, all’insegna dell’apprendimento dinamico, della collaborazione e del divertimento, il tutto con il supporto dei ragazzi di Cautha, che accoglieranno e accompagneranno i visitatori alla scoperta della scienza.

Partner in questa impresa sono le associazioni «Glio.Ma Marco Calicchia» e il Comune di Castiglion Fiorentino per l’evento «Uno, nessuno e centomila», «A spasso con lo scrittore», gli istituti scolastici superiori «Giovanni da Castiglione», «Luca Signorelli» e «Claudio Marcelli», insieme a Cortona Sviluppo, Banca Popolare di Cortona, Icaro e Preludio, il cui supporto è stato essenziale per la realizzazione del progetto. 

La presentazione