Figline: doppio anniversario e nuovo cartellone per il Garibaldi

IL Teatro Comunale Garibaldi di Figline presenta la Stagione Concertistica e di Prosa 2022/23

di Laura Privileggi

“Un anno speciale, hanno asserito il Sindaco Giulia Mugnai e l’Assessore alla Cultura Dario Picchioni.”

“Si tratta di un doppio anniversario da festeggiare insieme al pubblico e di una stagione diversa da tutte le altre. Si celebrano infatti i 150 anni dalla fondazione del Teatro e la 50° stagione di prosa.  Dieci spettacoli  a partire dal prossimo novembre che porteranno sul palco gli attori  Sergio Castellitto, Amanda Sandrelli, Ambra Angiolini,  Ale &Franz, la coppia Massimo Ghini e Paolo Ruffini,  Nini Salerno, Franco Branciaroli e molti altri.”

“L’inizio della nuova stagione ci prepara anche alla cerimonia del 5 novembre una serata in cui festeggeremo insieme a tanti ospiti 150 anni di cultura oltre che di spettacolo.”

La stagione concertistica già partita sabato 17 settembre vedrà durante l’arco dell’anno l’esibizione dell’Orchestra della Toscana di volta in volta affiancata da giovani direttori e solisti emergenti e di successo dal calibro internazionale, conosciuti in tutta Italia alcuni “nati” sul palco del Garibaldi.

Novità di quest’anno, hanno sottolineato la Sindaca Mugnai  e l’Assessore  Picchioni, il ricco programma  di “Fuori Scena” una piccola stagione parallela che affianca agli spettacoli in sala tante iniziative nei luoghi più insoliti del teatro e meno conosciuti:  dai pomeriggi per tutta la famiglia intitolati “Scopriamo il Garibaldi” o meglio, visite animate da attori alla scoperta dei misteri nascosti nei  palchi, palchetti e camerini, al ritorno di  “L’Ombrello di Noè…a Figline” dove potremo apprezzare il teatro contemporaneo non sul palco ma nella soffitta  del teatro, tra capriate e travi,  un percorso recitato alla scoperta dei luoghi più reconditi ,affascinante e inusuale.

Ad aprire la stagione il 19 e 20 novembre sarà una commedia brillante di Ray Cooney tra gli interpreti Paola Barale . Altro debutto atteso sarà quello di Lella Costa ed Elia Schilton con “Le nostre anime di notte” dramma tratto dal romanzo di Kent Haruf il 10 e 11 dicembre.  L’anno nuovo si aprirà con un classico di William Shakespeare “il mercante di Venezia”. Il 4 e 5 febbraio “Il malato immaginario” di Molière con Emilio Solfrizzi . A febbraio il 18 e il 19 arriverà “Zorro” con Sergio castellitto, adattamento del romanzo scritto dalla moglie Margaret Mazzantini.  Non poteva mancare il 4 e 5 marzo prossimi nel cartellone del Garibaldi “Lisistrata” di Aristofane una versione rinnovata di Ugo Chiti e della Compagnia Arca Azzurra.

Pirandello invece sbarca nel nuovo millennio tra video, art e ologrammi, con il nuovo allestimento di un classico “Così è se vi pare” il  1 e 2 aprile.  A chiudere la stagione sarà Ambra Angiolini con “Il nodo”di Johnna Adams,  drammaturga statunitense.

Non mancherà “L’invito all’ascolto” prima di ogni concerto il pomeriggio alle 18 nel  Ridotto del Teatro, l’appuntamento gratuito curato dal Coro del Teatro Garibaldi e diretto da Alessandro Papini.

Sarà anche la stagione del ritorno agli abbonamenti: tutti gli abbonati alla stagione 2019/2020 avranno diritto di confermare il proprio posto. Potranno farlo dal 17 al 29 ottobre direttamente presso la biglietteria del Teatro (piazza Serristori, 12 – tel. 055.952433), aperta dal lunedì al sabato, con orario 9.30-12.30 e 16-19. Per la stagione di prosa sono previsti quattro turni, ciascuno comprensivo di cinque spettacoli. I prezzi vanno da 105 a 60 euro a seconda del settore, con riduzioni per under 35 (ulteriori riduzioni per gli under 26) e over 65, per chi acquisterà più di un turno, per i soci Unicoop Firenze, Banca di Credito Cooperativo Cascia Reggello, Mutua Valdarno Fiorentino, per i possessori della carta “Studente della Toscana” promossa dalla Regione Toscana. L’abbonamento alla stagione concertistica per un posto in platea costa 45 euro e include tutti e sei i concerti (ridotto 25 euro). Presto in vendita anche i biglietti per i singoli spettacoli, di nuovo proposti a prezzi accessibili: dagli 8 ai 27 euro per gli spettacoli di prosa e dagli 8 ai 12 euro per i concerti. Tutte le informazioni sugli spettacoli, insieme ai dettagli su abbonamenti, biglietti e riduzioni, sono disponibili sul sito web del Teatro Garibaldi, www.teatrogaribaldi.org, completamente rinnovato per l’occasione, con un layout grafico essenziale e facile da navigare anche da tablet e smartphone.