Giornata europea delle Lingue: iniziative di UNISI e presentazione del concorso “TradUni”

Anche quest’anno torna ad Arezzo la “Giornata europea delle lingue”, istituita dal Consiglio d’Europa nel 2001 per favorire l’apprendimento linguistico. Lo scopo della giornata, che si terrà in tutta Europa il 26 settembre, è quello di sensibilizzare gli studenti e le studentesse delle scuole superiori, dell’Università e gli interessati ai temi della diffusione di lingue, culture e tradizioni in ambito extranazionale e, in particolare, europeo.

Il Corso di laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa dell’Università di Siena, che si tiene ad Arezzo, e il Centro Europe Direct dell’Ateneo presentano nell’occasione un ricco programma di interventi.

L’apertura è prevista per le ore 9.15, nell’aula 1 del campus di Arezzo, con i saluti di Pierluigi Pellini, direttore del dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne e di Letizia Cirillo presidente del corso di laurea.

Stefano Bartezzaghi

L’intervento di apertura sarà tenuto dal giornalista e docente universitario Stefano Bartezzaghi“C’è qualcuno che parla il bacedifo?”; seguirà Claudia Soria, ILC-CNR, che parlerà della protezione della diversità linguistica; in finale Lala Hu, Università Cattolica, in dialogo con il professor Gianluigi Negro, tratterà delle lingue e della letteratura nella costruzione dell’identità. Sarà l’occasione per presentare il libro “Semi di tè”.

Nel corso della mattinata verrà presentato il concorso di traduzione “TradUni”, rivolto agli studenti e alle studentesse delle classi IV e V delle scuole superiori. I vincitori e vincitrici verranno premiati in occasione della Giornata della Traduzione, che si terrà nel periodo fra aprile e maggio – la data è in via di definizione – e avranno così l’opportunità di essere ospitati per due giorni nella città di Arezzo per fare esperienza della vita universitaria all’interno del campus del Pionta.

Claudia Soria

Presso il campus universitario di Arezzo è possibile studiare cinese, francese, inglese, russo, spagnolo e tedesco.

Uno spazio sarà inoltre dedicato alla presentazione del Corso di laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa e del doppio titolo, in collaborazione con l’ateneo cinese di Wenzhou. Doppio titolo che sta riscuotendo grande interesse e che coinvolge, oltre al corso di laurea erogato dal dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne presso la sede di Arezzo, il College of International Education e la School of Foreign Languages dell’Università di Wenzhou.

Il percorso quadriennale, attivo da questo anno accademico, permetterà agli studenti di ottenere una laurea di primo livello in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa presso l’Università di Siena e un equivalente titolo “bachelor”, riconosciuto dall’ordinamento cinese, in Lingua e letteratura cinese con specializzazione in cinese commerciale presso l’Università di Wenzhou.

La Giornata Europea delle Lingue, in inglese European Day of Languages (EDL), vuole richiamare l’attenzione sulla ricca diversità linguistica e culturale dell’Europa, che deve essere mantenuta e incoraggiata, ma anche sulla necessità di accrescere la gamma di lingue apprese nel corso della vita, in modo da sviluppare la competenza plurilingue e arricchire le competenze interculturali.

Informazioni sono pubblicate sul sito di Ateneo alla pagina www.unisi.it/unisilife/eventi/arezzo-giornata-europea-lingue.