Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada e 75° anniversario della riorganizzazione dei servizi di Polizia Stradale

Celebrazione degli eventi in Piazza della Libertà ad Arezzo il 22 novembre 2022

La Polizia Stradale di Arezzo ha celebrato all’interno dell’atrio d’onore del Palazzo della Provincia di Arezzo la “Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada” con una manifestazione pubblica dove erano presenti uomini e mezzi della Polizia Stradale, unitamente ad una esposizione delle apparecchiature speciali (telelaser, etilometro, precursori) utilizzate nel corso dei servizi di vigilanza stradale.

Considerato che quest’anno tale giornata è prossima al “75° anno dalla riorganizzazione dei servizi di polizia stradale”, perché la fondazione della Polizia Stradale così come la conosciamo oggi risale al 26.11.1947, la manifestazione è stata impreziosita dalla presenza della Lamborghini Huracàn, con livrea Polizia di Stato della quale sono state illustrate le caratteristiche e la destinazione ai numerosi studenti che sono stati presenti, assieme ai loro professori, all’evento ai quali sono stati dispensati utili consigli e date risposte alle loro domande attraverso l’utilizzo di slides e filmati.

Siccome si è parlato degli effetti di alcol e droghe alla guida è stato allestito anche un percorso, da affrontare a piedi con l’utilizzo di occhiali speciali, per simulare gli effetti dell’alcol e delle droghe al volante dove, gran parte degli studenti intervenuti, hanno potuto fere subito una prova pratica di quanto loro raccomandato.

Agli studenti è stata data anche l’opportunità di sottoporsi alla prova dell’etilometro e gli sono stati consegnati dei gadgets riportanti il logo ufficiale del 75° anno della Fondazione della Polizia Stradale.

All’evento non ha fatto mancare la presenza il Prefetto di Arezzo, il Vicario del Questore e tutte le altre Autorità cittadine le quali, nell’esprimere il loro apprezzamento per l’iniziativa, in qualche caso hanno anche voluto provare le stesse esperienze dei ragazzi.