Giostra del Saracino: il piano dell’Emergenza della ASL per pubblico e protagonisti

Con il ritorno delle grandi manifestazioni di piazza a capienza regolare e di tanti eventi che vedono la concentrazione di molte persone anche il lavoro dell’Emergenza Urgenza della ASL in questa estate è tornato a pieno regime.

Domenica 4 settembre è in programma la seconda edizione del 2022 della Giostra del Saracino, evento atteso da tutta la città e da centinaia di turisti. Il piano di sicurezza sanitaria, per la Giostra del Saracino, è ormai da anni standardizzato nella strategia da impiegare in caso di malori ed incidenti durante lo svolgimento della manifestazione.
La valutazione degli eventi e la scelta delle risorse da impiegare è dettato dal protocollo d’intesa tra Ministro della Salute, Regioni e Provincie Autonome n° 13/9/CR8C/C7 del 5 Agosto 2014.

“Le vicende degli ultimi anni e la situazione generale, dichiara il Direttore del Dipartimento Emergenza/Urgenza Massimo Mandò, ci hanno spinto a predisporre un piano molto accurato che garantisca il corretto svolgimento della manifestazione e la sicurezza di tutti sia all’interno di piazza Grande che fuori.

Nelle vicinanze dell’area di svolgimento della Giostra saranno presenti ben cinque ambulanze e circa 40 soccorritori forniti dalle associazioni di volontariato (Croce Rossa, Croce Bianca e Misericordia) che da sempre affiancano il 118, suddivisi in squadre a piedi in grado di accedere velocemente ad ogni angolo della piazza.

Tra di loro ci sono medici ed infermieri che hanno una specifica formazione nella gestione dell’emergenza, soccorritori formati specificatamente per questi eventi ed un disaster manager, un sanitario con formazione specifica (master) al coordinamento ed alla gestione di eventi maggiori.

Anche il corteo dei figuranti che percorrerà le strade del centro storico sarà accompagnato da due ambulanze e vari sanitari pronti ad intervenire.
Questo nostro impegno, conclude Mandò, seguirà la Giostra in tutti i suoi momenti ad iniziare dalla Provaccia di giovedì 1 settembre.”

Naturalmente la Asl, attraverso il proprio dipartimento di Igiene Pubblica e Prevenzione, seguirà ed assisterà la Giostra del Saracino anche nella parte veterinaria, quella riguardante i cavalli. In particolare l’impegno si concentrerà sulla supervisione del lavoro dei veterinari dei Quartieri e la corretta attuazione dei regolamenti stilati ed approvati sia dal Comune che dall’organizzazione e che riguardano il “Benessere animale”.