La Rampichiana ritorna a marzo: appuntamento domenica 27

La manifestazione ritorna al suo periodo canonico, dopo che lo scorso anno la corsa era stata spostata nel cuore dell’estate a causa della pandemia.

Rampichiana
Rampichiana

AREZZO. Si avvicina a grandi passi il ritorno della Rampichiana, una delle classiche più antiche del calendario non solo toscano essendo alla sua 17esima edizione. Non mancheranno le novità per la prova del 27 marzo e la prima è proprio questa, il ritorno al suo periodo canonico dopo che lo scorso anno la corsa era stata spostata nel cuore dell’estate, venendo posizionata addirittura al 18 luglio, a causa della pandemia.

Un’altra novità sarà legata al percorso di gara, parzialmente ridisegnato e con la partenza e l’arrivo posti nel fantastico scenario di Piazza Grande ad Arezzo. La corsa è confermata così, dopo l’esordio dello scorso anno, nel capoluogo provinciale dopo aver girato per molti siti, ma il tracciato di gara resta avvolgente, 43 km per 1.500 metri che vanno a toccare molti punti dei dintorni della città. Oltre al percorso lungo sono previsti il tracciato più breve di 25 k per 960 metri e quello riservato alle categorie giovanili di 19,5 km per 566 metri. Si tratta di percorsi che uniscono caratteristiche tecniche ben definite, con passaggi in continui saliscendi in mezzo ai boschi, a paesaggi incontaminati e affascinanti, che resteranno a lungo impressi nei ricordi di chi partecipa.

La prova è la seconda tappa della Coppa Toscana Mtb, ma fa parte anche dell’Italian 6 Races e del Tour 3 Regioni. L’iscrizione per chi non è abbonato a qualcuno di questi circuiti ammonta a 35 euro. Ci sarà la possibilità di iscriversi anche nel weekend di gara ai tavoli predisposti dall’organizzazione. La partenza verrà data alle ore 10:00 per tutti i percorsi. Arezzo è pronta per accogliere un’invasione di mountain bike e dare una veste inconsueta alla sua domenica.

Per informazioni: Cavallino Asd, www.rampichiana.it