Osservatorio dei Cattolici Democratici: “Case popolari a pezzi. Arezzo Casa fa un convegno”

La nota di DEMOS, l'Osservatorio dei Cattolici Democratici, che invita i residenti delle case popolari a partecipare al convegno di Arezzo Casa il prossimo 27 maggio

“È emergenza sociale lo stato di manutenzione delle Case popolari di Arezzo. Mancanza di decoro, scarsa cura, abbandono degli spazi pubblici, questo il quadro che accompagna l’edilizia pubblica residenziale nella “civilissima” Arezzo. DEMOS l’Osservatorio dei cattolici democratici rivolge oggi il suo sguardo verso una delle aree di maggior sofferenza della città. Il viaggio di DEMOS nei quartieri aretini continua e segnala il disagio del “quartiere vasto “ delle Case Popolari di Arezzo.

Intonaci rovinati, scarso decoro come dal n° 168 di Tortaia per arrivare ai camminamenti traballanti, appartamenti fatiscenti e intere unità abitative abbandonate perché dichiarate inagibili, sempre a Tortaia, l’incuria degli spazi pubblici, la viabilità sconnessa piena di avvallamenti al Villaggio Dante, le buche come crateri nelle aree di parcheggio in via Alfieri, ancora buche dinanzi ai garages degli inquilini delle Case Popolari considerati come cittadini di serie B. Arezzo deve sapere!

L’incuria dell’Edilizia residenziale pubblica aretina è una diseguaglianza che ferisce lo spirito di comunità di Arretium. Da sempre ci battiamo per i diritti di cittadinanza e gli inquilini delle Case Popolari, di ogni colore, di ogni credo religioso, non sono cittadini “sotto”, non sono invisibili. Noi con questa iniziativa d’opinione li vogliamo rendere visibili e non abbandonati a se stessi. Il diritto alla casa in condizioni di sicurezza e salute pubblica c’interessa. Molti oggi parlano di diritti civili, specie per certe giuste battaglie di eguaglianza, pochi s’interessano agli “angoli dimenticati” alle “aree abbandonate” della propria città.

Il viaggio di DEMOS nei quartieri aretini ci ha fatto incontrare minorità e “buche”, buche nelle vie e buche “sociali”, ci ha fatto incontrare cittadini marginalizzati e umanità da rendere visibile alla comunità diffusa. Il nostro è un grido di denuncia a difesa degli interessi minori degli abitanti delle Case Popolari, a loro va la nostra attenzione.
Intanto Arezzo Casa, l’ente deputato all’amministrazione dell’edilizia residenziale pubblica, cosa fa?

Un Convegno sul futuro! Si svolgerà il 27 maggio alle ore 15 nella Sala dei Grandi di Arezzo. E il presente? Ci sarà per un “saluto istituzionale” il sindaco di Arezzo e siamo convinti che, a proposito anche delle buche dei parcheggi delle Case Popolari e non solo, saprà almeno accennare a un piano straordinario di manutenzione. DEMOS segnala infine come in una nota pubblica Arezzo Casa per voce del suo direttore generale Raffaelli, in sede di presentazione del Convegno del 27 maggio, si dica alla ricerca di “…spunti su come ripensare un modello gestionale che inizia a mostrare i propri limiti”. Invitiamo tutti i residenti delle Case Popolari a essere presenti il 27 maggio ore 15 in Sala dei Grandi”.