Ottimi risultati per l’ISIS Fermi di Bibbiena nella classifica di Eduscopio

“Soddisfatti per come la nostra scuola emerge dall’annuale classifica di Eduscopio. Avere un posto in classifica così alto significa aver lavorato bene soprattutto nel ricercare collegamenti con il mondo del lavoro e nell’aver dato ai nostri studenti un’ottima preparazione per il mondo del lavoro e per il proseguono degli studi universitari”.

Con queste parole il Dirigente dell’Isis di Bibbiena Egidio Tersillo commenta la classifica Eduscopio che, in sostanza, guarda cosa hanno fatto gli studenti che hanno frequentato gli istituti del territorio. L’indagine nazionale della “Fondazione Agnelli” permette di fare un confronto tra diverse scuole scegliendo luogo in cui si vive, tipo di scuola a cui si è interessati nel raggio di 30km e criterio di confronto tra: la percentuale di ragazzi che lavorano entro 2 anni dal diploma, la coerenza del lavoro trovato con gli studi. Scegliendo come parametro nel raggio di 30 km l’indice di occupazione dei diplomati, emerge che tra i tecnologici il Fermi di Bibbiena svetta con un percentuale del 79,4% di occupazione, il primo contratto a 147 giorni dal diploma.

Dai dati, in particolare, si deduce che il 53% degli studenti che escono dall’Isis lavora a meno di sei mesi dal diploma e a pochi chilometri da casa. Il 13% lavora e studia.

L’Isis Fermi in questi anni ha, infatti, lavorato molto sul collegamento tra scuola e lavoro attivando molte convenzioni con aziende del territorio molte delle quali raccolte nell’associazione Prospettiva Casentino, ma non solo.

Tersillo commenta: “Cercare collegamenti esterni, far conoscere ai ragazzi il mondo del lavoro e introdurli in contesti lavorativi di pregio, significa ampliare le loro opportunità e i loro interessi. Ma non è tutto: il contatto con le varie realtà produttive del territorio ci consente di introdurre a fianco delle materie curriculari, anche approfondimenti al passo con i tempi e soprattutto con le esigenze e necessità specifiche delle aziende”.