“RidiCasentino” si tinge di rosa con la vittoria di Carolina Amadori 

Il concorso nazionale di letteratura comica ha registrato il successo della scrittrice di Rosignano Solvay

Carolina Amadori, RidiCasentino 2022

RidiCasentino si tinge di rosa. Il concorso nazionale di letteratura comica promosso dall’associazione culturale Noidellescarpediverse ha vissuto il proprio atto conclusivo con la finale nel borgo di Raggiolo dove è andata in scena una serata all’insegna di racconti, cabaret e promozione turistica che è terminata con il successo di Carolina Amadori da Rosignano Solvay (Li).

Questa scrittrice è emersa al termine di un percorso che ha registrato la partecipazione di ben 146 testi di genere ironico, umoristico o comunque leggero che sono stati inviati da 68 autori di tutta la penisola, con i migliori quattro che si sono confrontati nell’appuntamento ospitato da uno dei borghi più belli d’Italia.

 “Le fiammate” è il titolo del racconto scritto da Amadori che ha meritato i maggiori consensi da parte della giuria perché, con delicatezza e ironia, ha affrontato le dinamiche di una coppia di sposi a partire dalle fissazioni verso le attività ludiche e motorie che periodicamente interessano gli uomini come, ad esempio, pesca, ciclismo, fotografia o serie televisive.

Il secondo posto di RidiCasentino 2022 è spettato al testo “Grimilde” di Annalisa Vinattieri da Firenze che è stata nuovamente applaudita per le proprie capacità di unire scrittura e risata: questa autrice, infatti, era già arrivata seconda in altre tre edizioni del concorso nel 2021, nel 2019 e nel 2015, con la sua presenza in finale che è ormai attesa e apprezzata dal caloroso pubblico che anno dopo anno affolla piazza San Michele di Raggiolo.

Sul terzo gradino del podio ex-aequo hanno invece concluso Gino Belli da Reggio Emilia con “Pino Rubens” e Mario Villani da Morro d’Oro (Te) con “La pioggia nel pineto”. Quest’ultimo ha ottenuto la vittoria del Premio Speciale assegnato dalla Brigata di Raggiolo che da otto anni contribuisce all’organizzazione di RidiCasentino e che ha scelto il racconto di Villani in virtù dell’elegante irriverenza e della garbata ironia con cui viene fatta riecheggiare la nota lirica dannunziana.

Letteratura e risate sono state il pretesto per promuovere le bellezze e le peculiarità del territorio con la presentazione della guida “Casentino on the road”, con la vincitrice che è stata premiata con un soggiorno per due persone in una struttura di Raggiolo e con i finalisti che hanno potuto vivere un fine settimana nella vallata e che hanno ricevuto prodotti enogastronomici locali.

«Il concorso nazionale di letteratura comica RidiCasentino – commenta Samuele Boncompagni dell’associazione Noidellescarpediverse, – è una felice intuizione di nove anni fa quando eravamo convinti dell’importanza di coinvolgere scrittori amatoriali capaci di regalare una risata. La bontà di questa intuizione è quanto mai attuale ed è nuovamente emersa anche in questa edizione in cui abbiamo registrato il record storico di 146 racconti iscritti da tutte le regioni d’Italia. L’appuntamento, ora, è fissato al 2023 quando taglieremo il traguardo della decima edizione del concorso».