Sipario Festival: ad Arezzo i musicisti Fabrizio Bosso e Juan O. Mazzariello

Fabrizio Bosso e Juan O. Mazzariello
Fabrizio Bosso e Juan O. Mazzariello

Quattro serate, ciascuna su un palcoscenico diverso, per quattro spettacoli che animeranno il territorio tra Toscana e Lazio. Dal 06 al 31 maggio fa tappa nel centro Italia il Festival itinerante Sipario, un’iniziativa promossa da BPER Banca in collaborazione con AD Eventi e Ventidieci,che offrirà quattro concerti gratuiti al pubblico.

Un territorio ricco di arte teatrale e musicale, celebre per la programmazione di assoluto prestigio, che Sipario omaggia proponendo al pubblico una rassegna improntata alla buona musica: i migliori interpreti del jazz italiano, un grande pianista classico come Rahmin Bahrami e uno dei cantautori più bravi e talentuosi che ci sia nel panorama italiano come Giovanni Caccamo.

Così il direttore della Fondazione Guido d’Arezzo, Lorenzo Cinatti: “La Fondazione è felice di ospitare una manifestazione come Sipario Festival capace di offrire al pubblico artisti di calibro e talento internazionale: ancora più soddisfazione proviamo nell’avere il prossimo 31 maggio nomi simbolo di libertà creativa e qualità indubbia come Fabrizio Bosso e Juan O. Mazzariello”.

Il responsabile della Direzione Territoriale Centro Ovest di BPER Banca, Luigi Zanti, commenta così l’iniziativa: “Siamo molto soddisfatti di rendere omaggio alla musica e alla cultura attraverso le quattro tappe di Festival Sipario. Anche all’interno di un quadro internazionale estremamente delicato come quello attuale, che provoca in tutti noi forti emozioni e preoccupazioni, crediamo che la cultura possa fare da volano per ripartire insieme. Vogliamo infatti interpretare fino in fondo il significato di Responsabilità sociale di impresa, convinti che sia un nostro dovere restituire alla collettività parte del valore che creiamo, investendo nella cultura e in tutti quegli ambiti che incidono in modo significativo sul benessere delle persone e sullo sviluppo dei territori in cui siamo presenti”.

Tutti gli eventi sono realizzati grazie alla sinergia con i Comuni di Arezzo, Rieti, Civitavecchia e Castelfranco Piandiscò, con la Fondazione Guido d’Arezzo e soprattutto in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e ATCL Associazione Teatrale dei Comuni del Lazio.

In tanti anni di conoscenza e amicizia reciproca, Fabrizio e Julian hanno sviluppato un’empatia unica, pronta a misurarsi con la più ampia libertà assoluta in qualsiasi territorio la loro fantasia gli sottoponga. Da qui, ma anche da una forza tecnica che facilmente scivola nel virtuosismo. “Tandem” è un prisma in cui si riflettono standard americani, canzoni italiane, il Brasile, temi da film, ballad struggenti: tutto ciò al servizio del cuore e dell’emozione, di quello che Fabrizio, ben conosciuto al nostro pubblico, non manca mai di mettere in evidenza, alla pari del suo partner, pianista italo-inglese di straordinarie doti espressive.