“Sport nei Parchi” arriva anche ad Arezzo

“Sport nei Parchi” arriva anche ad Arezzo: attività sportiva gratuita, con certificato medico, al Pionta grazie al coinvolgimento di quattro associazioni e società sportive. Il ruolo del Comune e di Sport e Salute S.p.a.

Un’isola di sport al Pionta. L’unico passepartout per accedervi è il certificato medico. “Valorizziamo un’area che deve tornare a essere vissuta e praticata in tutte le forme possibili, comprese quelle legate all’esercizio e al benessere fisico”. Così l’assessore allo sport Federico Scapecchi introduce la variante locale del progetto “Sport nei Parchi”, ideato da Sport e Salute S.p.a., la società pubblica per la promozione dello sport, in collaborazione con Anci. È il nuovo modello di fruizione dei parchi, luoghi dove svolgere attività sportiva gratuita durante il weekend.

Due i percorsi di intervento in cui “Sport nei Parchi” si articola, linea 1 e linea 2: “presentiamo le attività che fanno riferimento alla seconda – prosegue Scapecchi – ma tengo a precisare che il Comune di Arezzo è tra i pochi in Italia ad avere ottenuto risorse per entrambe, partecipando poi con fondi propri”.

Il presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, Vito Cozzoli: “la società è sempre attenta ai territori perché vuole favorire il diritto allo sport di tutti. La partenza della linea di intervento 2 del progetto ‘Sport nei Parchi’ aggiungerà valore all’idea che lo sport è e deve essere accessibile a ogni area del Paese”.

“Per la linea di intervento 2, ‘Urban sport activity weekend’ – ha sottolineato Alessandro Viti segretario generale toscano di Sport e Salutesono stati selezionati, grazie allo stanziamento di 6 milioni da parte del Parlamento, tantissimi parchi dove poter svolgere gratuitamente le attività sportive, in collaborazione con i rispettivi Comuni co-finanziatori. L’idea sta riscuotendo davvero successo ed entusiasmo”.

Per l’ambito aretino sono quattro le associazioni e società sportive dilettantistiche selezionate da Sport e Salute S.p.a. che daranno vita a fine settimana all’insegna, per l’appunto, di… sport e salute. Sono: Ginnastica Petrarca Asd, con ginnastica artistica e ritmica rivolte a bambini e ragazzi, posturale per over 65, fitness funzionale per adolescenti; Asd Falciai, con ginnastica ritmica per ragazzi, ginnastica dolce e risveglio muscolare per tutti; Four Kicks Tdk Italy, con Taekwondo Itf, difesa personale per adulti, ginnastica posturale per tutti; Grinta Ssd, con corpo libero, yoga rivolto ad adulti e adolescenti, cardio combat, total body per adulti.

Pronti via e il primo appuntamento è già all’orizzonte: da venerdì 17 giugno fino all’ultimo weekend di luglio e da venerdì 23 agosto fino all’ultimo weekend di settembre chiunque potrà partecipare seguendo questi orari: venerdì dalle 17,30 alle 19,30, sabato dalle 9 alle 11, domenica dalle 9 alle 11. Da ottobre, il calendario verrà ridefinito e comunicato conseguentemente.

Per informazioni e segnalazioni [email protected] e [email protected] mentre per iscriversi alle suddette attività occorre fare riferimento a uno dei seguenti recapiti, a seconda della scelta: 3409810182 e [email protected], 3476505459 e [email protected], 3889489488 e [email protected], 0575370147 e [email protected].

Per la linea di intervento 2 il numero magico è 108 e corrisponde alle isole di sport da avviare nella penisola. Ma è altrettanto ambizioso il traguardo per la linea di intervento 1 dedicata alle aree attrezzate con strutture fisse da realizzare: sono infatti 371 quelle preventivate.

La Toscana è presente nella “palestra a cielo aperto” di Sport e Salute S.p.a. con Riparbella e Licciana Nardi e ora con Arezzo. La presentazione di “Sport nei Parchi” somiglia a un vero e proprio viaggio lungo lo Stivale: la conferenza stampa di Arezzo è stata infatti preceduta dalle tappe di Trento e Tirano e proseguirà con un fitto calendario che includerà Aosta, Vimercate, San Salvo, Cernobbio, Genova, Lequile, Trebaseleghe e altre ancora.