Voucher sport: stanziati 100.000 euro per un aiuto alle famiglie e alle società sportive che diventa strutturale

L’assessore Federico Scapecchi: “una misura per rispondere a esigenze concrete e riavvicinare allo sport le nuove generazioni”

Federico Scapecchi
Federico Scapecchi

“Dopo la sperimentazione del 2021, il Voucher sport diventa una misura strutturale a sostegno dei giovani sportivi che il Comune metterà in campo ogni anno. Con i Voucher sport non soltanto continuiamo a sostenere le famiglie, ma attiviamo una misura concreta a favore del contesto territoriale, fatto di tante realtà sportive, società e associazioni, che meritano non solo un plauso ma anche un aiuto. Un alleanza pubblico-privato per stimolare il ritorno a una socialità autentica per i giovani”. L’assessore allo sport Federico Scapecchi introduce così il ritorno del Voucher sport, già sperimentato lo scorso anno: 100.000 euro la somma destinata a questo capitolo di bilancio: “il salto è importante – sottolinea Scapecchi – visto che il budget è aumentato di 30.000 euro rispetto al 2021. Questo aumento si è reso necessario a seguito delle numerosissime domande dello scorso anno: il nostro obiettivo è rispondere positivamente a utti gli aventi diritto. Andremo ad avvantaggiare soprattutto le famiglie che appartengono a fasce di reddito medio-basse e che intendono iscrivere i figli a corsi, attività e campionati sportivi organizzati da associazioni e società dilettantistiche convenzionate con il Comune. Il voucher è destinato ai bambini e ragazzi fino a 18 anni e ai giovani con disabilità fino a 26 anni: a ogni beneficiario saranno erogati 150 euro”.

Per le famiglie, unico criterio da rispettare, oltre alla residenza nel Comune di Arezzo, è la presentazione di un’attestazione Isee valida per l’anno 2022 non superiore a 20.000 euro. Tutte le informazioni, compresa l’entità del voucher su https://www.comune.arezzo.it/voucher-sport-anno-2022.

“Il sistema è molto semplice – conclude l’assessore – si basa infatti su una piattaforma informatica a doppio canale, uno per le società che vorranno convenzionarsi con il Comune e uno  per le famiglie che vorranno fare richiesta. Per le prime la scadenza per accreditarsi è l’ultimo giorno di novembre, per le seconde la domanda va inoltrata entro lunedì 29 agosto