Arezzo, città congressuale

Arezzo non ha soltanto compiuto grandi progressi in termini di accoglienza turistica ma possiede ormai tutte le credenziali per diventare una città congressuale. Lo ha sottolineato oggi il sindaco Luigi Lucherini intervenendo alla conferenza stampa di presentazione del convegno mondiale " I Modelli europei della Terapia breve strategica e sistemica" che si svolgerà all'Hotel Planet di Rigutino dal 6 al 9 novembre prossimi.
" Con i suoi 800 partecipanti – ha detto Lucherini – il convegno conferma che la nostra città ha ormai tutti i requisiti per svolgere un ruolo di primo piano in un settore turistico di altissimo profilo e di grande ricaduta economica sul territorio. Rispetto a molte città già consolidatesi in questo campo, Arezzo ha il vantaggio di poter esibire un valore aggiunto notevole, fatto di tesori artistici, prodotti tipici e paesaggi incontaminati. Sul piano ricettivo, già molto è stato fatto recentemente per colmare il ritardo accumulato nel dopoguerra. Nel frattempo alcune strutture esistenti hanno già chiesto la concessione per raddoppiare il numero di camere, mentre altre sorgeranno ex novo facendo sì che, entro pochi anni, la nostra disponibilità risulterà raddoppiata consentendoci di non dover più mandare i nostri ospiti a dormire a 100 chilometri di distanza in occasione di grandi eventi. E' una crescita visibile della città e del suo territorio la cui vitalità è destinata ad attirare un numero sempre maggiore di operatori ed investitori."
Secondo Lucherini, la statura internazionale di Arezzo in campo scientifico è un ulteriore aspetto del convegno di Rigutino, organizzato dal Centro di Terapia strategica che opera nella nostra città da 15 anni. I suoi modelli terapeutici – elaborati sotto la supervisione dello psicologo Giorgio Nardone che ne è il direttore – mirano al trattamento non farmacologico a breve termine di patologie tipiche delle società opulente quali fobie, ansia, sttacchi di panico,anoressia e bulimia.

Articlolo scritto da: Andrea Mercanti