Due nuovi servizi per anziani

Buoni servizio a prezzi calmierati per due nuovi servizi ? podologia e lavanderia a domicilio – destinati ad anziani, invalidi e malati gravi. E? questa l?offerta innovativa dell?assessorato alle Politiche sociali del Comune che ha stipulato convenzioni con un centro di podologia ed alcune lavanderie per dare ulteriore sostegno a quanti hanno problemi di mobilità ed alle loro famiglie in modo che le persone anziane o invalide riescano a rimanere nella loro casa e nel loro ambiente di vita quanto più a lungo possibile, evitando l?ospedalizzazione. Possono accedere ai due servizi le persone di età superiore ai 70 anni – oppure di età superiore ai 65 anni se con un?inavlidità certificata di almeno il 50 per cento ? e le famiglie che si prendono cura di un malato terminale.
Per ulteriori chiarimenti e informazioni, è possibile telefonare all?Ufficio Attività Sociali del Comune di Arezzo ? 0575.377251 ? 377267
dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15 alle 18 ? orario estivo : lun-ven 8,30 /13,30

LAVANDERIA A DOMICILIO
Il servizio garantisce il lavaggio, la stiratura e il trasporto (ritiro e consegna a domicilio) della biancheria personale (indumenti e biancheria intima con frequenza minimo settimanale) e della casa (tendaggi, copridivani, coperte, piumoni etc con cadenza annuale).
Coloro che sono interessati ad usufruire di tali servizi, riceveranno 30 buoni-servizio (in due tempi 15+15) del valore di euro 5.16 IVA inclusa, da utilizzare presso le lavanderie convenzionate.
Per richiedere il servizio, è necessario telefonare alle lavanderie convenzionate per accordarsi sulle modalità e i tempi di ritiro e consegna della biancheria. Il personale addetto della lavanderia, si impegna a ritirare e riconsegnare i capi lavati al domicilio dell?utente, nei giorni stabiliti, che verranno comunicati direttamente alle persone interessate al servizio.
Al momento della riconsegna dei capi lavati, l?utente consegna all?operatore della lavanderia il buono servizio ( o più di uno) del valore di euro 5,16, a seconda dell?entità della spesa. La persona che ha usufruito del servizio potrà autonomamente scegliere se utilizzare un buono ed aggiungere un?integrazione in denaro o utilizzare più di un buono. I BUONI SERVIZI SONO CUMULABILI. ED HANNO VALIDITA? ANNUALE.
L?entità delle integrazioni eventuali a carico della persona anziana, non dovranno mai eccedere le somme riportate nel listino prezzi allegato.
L e lavanderie convenzionate sono:
LAVANDERIA ?LA CHIMERA?
via della Chimera, 95/a Arezzo tel. 0575.353032
LAVANDERIA ?S. Clemente?
via Tarlati, 3 Arezzo tel. 0575.350009
LAVANDERIA ?OBERDAN?
via Oberdan, 41 Arezzo tel. 0575.27609
LAVANDERIA ?PUNTO AZZURRO?
via XXV Aprile, 60 Arezzo tel. 0575.370255

SERVIZIO DI PODOLOGIA ( in collaborazione con il Centro Podologico di via Fra? Guittone, 18 Tel. 0575/355980 )

Il servizio ha l?obiettivo di facilitare l?attività motoria necessaria per il mantenimento del benessere psico-fisico della persona, attraverso trattamento di pedicure completa effettuata da professionisti riconosciti nella cura del piede.
Per richiedere il servizio è necessario fare richiesta su apposito modulo reperibile presso l?Ufficio Attività Sociali del Comune, in Piazza S. Domenico, 4 Arezzo. La persona interessata riceverà 9 buoni servizio del valore di Euro 23,24 (IVA inclusa) per le prestazioni a domicilio ed Euro 18,08 (IVA inclusa) per le prestazioni erogate presso lo studio del Podologo. Al suddetto valore del buono si dovranno aggiungere euro 8.50 per il servizio a domicilio oppure euro 5 se la persona interessata si reca presso lo studio podologico.
Nel caso di richiesta del servizio a domicilio, è necessario allegare alla domanda un idoneo certificato del medico curante che riconosca la necessità di cure domiciliari data la difficoltà a deambulare della persona interessata.
La persona interessata dovrà telefonare allo studio podologico per prendere un appuntamento, ed una volta effettuata la prestazione, consegnerà al Podologo il buono servizio aggiungendo l?integrazione prevista.

Articlolo scritto da: Andrea Mercanti